Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Nasce su quel ramo del lago di Como e, quando non guarda, scrive. Gli piace il cinema comico - Buster Keaton, Jerry Lewis, Charlie Bowers, Pierre Etaix - quindi non può che diffidare della facile ironia. Pretende che i film sfidino le convinzioni del suo sguardo, per questo preferisce, sempre, ciò che eccede. Lo guida Chris Marker, piange Alain Resnais e, ingenuamente, crede che non esista correlazione tra l'r moscia e la voglia costante di cinema francese. Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker, edita libri per Bietti Heterotopia. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio. «E di me dico "egli"; – uno che non mi riguarda». Solo per ora, però.

Cineteca - FilmTv n° 46 / 2016

In Irlanda, verso la fine del regno di Giorgio II, il giovane Redmond Barry crede di aver ucciso in duello un rivale in amore e si vede costretto ad andarsene. Si arruola nell’armata inglese e combatte in Prussia durante la Guerra dei sette anni, poi diserta e, scoperto, è costretto a passare...

Cineteca - FilmTv n° 45 / 2016

La carriera sportiva e umana di un gigante: Primo Carnera, il colosso friulano che, da attrazione da circo, venne proiettato nel mondo della boxe sino a conquistare il titolo WBA dei massimi nel 1933. Al grido «il cinema italiano va affossato» ecco Renzo Martinelli, il regista che ha saputo...

Cinerama - FilmTv n° 45 / 2016

Non è in errore chi dice che l’estetica degli ultimi film di Terrence Malick è «pubblicitaria». Non c’è nessun male a lavorare sul linguaggio pubblicitario (e c’è anche chi, da David Lynch a Nicolas Winding Refn, non si limita alla satira verso tale forma, ma la lavora come materia prima dell’...

Scanners - FilmTv n° 45 / 2016

Prendere un gruppo, togliere un sesso, vedere l’effetto che fa. Sei uomini in barca, sei adulti in carriera, uno yacht per soli maschi tipo bianco, benestante, europeo, eterosessuale. Marinai sulle acque dell’Egeo, come eroi greci d’un tempo lontano. Le sproporzioni sono dovute: la loro è solo...

Scanners - FilmTv n° 45 / 2016

A 11 anni da Innocence - versione laconica, astratta, fiabesca, di L’educazione fisica delle fanciulle, novella primonovecentesca tedesca - Lucile Hadžihalilovic torna con Évolution. Che di Innocence è il controcanto; se le protagoniste del primo erano bimbe...

Cineteca - FilmTv n° 45 / 2016

New York. La morte di quattro poliziotti in un blitz sospetto scoperchia il vaso di Pandora: crimine e legge condividono gli stessi interessi, scendono a patti. Lo stato delle cose si riflette su una famiglia che presta alla polizia tutti i propri uomini. È Natale, a New York. Buon periodo...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2016

Il marito di Sonia è gravemente malato. Un referto oncologico consiglia il ricorso a un farmaco specifico, efficace, costoso. Eppure l’assicurazione sanitaria respinge la richiesta. Nessun perché, solo un diniego. Il fatto è che Sonia non è una persona passiva: non accetta il mistero, mette in...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2016

A nove anni dalla prima veneziana, ecco in Italia (per un tour, prima dell’uscita in dvd) Nightwatching. Il film che nella carriera di Greenaway segue il progetto multimediale Tulse Luper, apice della ricerca sulle tecnologie digitali e insuccesso economico nel riscontro di...

Servizio - FilmTv n° 44 / 2016

Dice il poeta (Lou Reed, ma è una cosa che avrebbe potuto dire chiunque): «La vita è troppo breve per concentrarsi sul passato. Guardo piuttosto al futuro». A Trieste, città di cinema (Trieste film festival, I mille occhi, Festival del cinema latino americano, ShorTS...), c’è un festival che al...

Cineteca - FilmTv n° 44 / 2016

Durante una scorreria nel deserto tre spogliarelliste uccidono un automobilista, rapiscono la sua compagna e raggiungono la casa di un vecchio disabile allo scopo di derubare lo zotico e i due figli di un tesoro. «Signore e signori benvenuti nella violenza. Sebbene la violenza si mascheri...

Cineteca - FilmTv n° 44 / 2016

Vogliono, per la prima volta in vita loro, essere al centro dell’attenzione. Per questo tre sboccati nerd organizzano il party definitivo. La festa, ovviamente, finisce nel caos. Sotto l’egida di Todd Phillips - nel bene e nel male uno dei nomi principali della commedia demente...

Cinerama - FilmTv n° 43 / 2016

Ogni anno Bruno (Benoît Poelvoorde) fa il giro della Francia, restando chiuso nel Salone dell’agricoltura: uno stand dopo l’altro, dall’Alsazia alla Borgogna, bicchiere dopo bicchiere, mentre il padre (Gérard Depardieu) accompagna un toro all’apposito concorso. Quest’anno le cose cambiano e i...

Cineteca - FilmTv n° 43 / 2016

Pina ha 36 anni e vive sola a San Benedetto Po, nella Bassa Mantovana, sognando un matrimonio. Per questo ha messo un annuncio sul giornale, annuncio a cui ha risposto Adolfo, un commesso libraio di Roma. Dopo un lungo scambio epistolare, l’uomo va a trovarla, in visita. Passano insieme una...

Locandina - FilmTv n° 43 / 2016

Per dare a Cesare quel che è di Cesare, bisognerebbe prima o poi restituire al cinema polacco quel che gli appartiene. Ovvero il primato su un cinema moderno, fuor di neorealismo, precursore di quella nouvelle vague francese che poi s’userà come misura, e termine di paragone obbligato, per...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2016

Newcastle. Lui è un carpentiere in là con gli anni, con un cuore che non riesce a reggere il lavoro e il bisogno di una pensione d’invalidità per poter sopravvivere. Solo che lo stato a cui chiede di riconoscere il suo diritto è Leviatano: un meccanismo sadico di nonsenso burocratico, un...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2016

La miglior critica a I babysitter è l’originale francese di cui è il rifacimento: Babysitting (vedi n. 26/2014), film di e con giovani comici provenienti da web e tv, un ammicco alle feste che spaccano (tipo Project X), con il solito giochetto di ricostruzione degli...

Servizio - FilmTv n° 42 / 2016

Perché i film cristiani fanno schifo? La domanda, che sottointende un dato di fatto, è il titolo di un articolo ospitato da churchleaders.com. Il nome non mente: non si tratta di un sito di atei. La signora che firma l’articolo, Nicole Cottrell, è cristiana, cinefila e non è la sola a...

Cinerama - FilmTv n° 41 / 2016

Nel film precedente, Pascal Plisson seguiva l’odissea di bimbi di paesi lontani per raggiungere la scuola. In Kenya, passando attraverso branchi di elefanti. In Argentina, cavalcando per la pampa. In Marocco, camminando per ore, oltre le montagne. In India, spingendo per chilometri la sedia a...

Scanners - FilmTv n° 41 / 2016

Nel 2007, la rivista “Revolver” ospita un dialogo tra tre registi sullo stato del cinema in Germania. Dominik Graf, classe 1952, punto di riferimento dell’industria culturale, autore, soprattutto per la televisione, di opere di genere. Christian Petzold, classe 1960, allievo di Harun Farocki e...

Scanners - FilmTv n° 41 / 2016

Calvi, Corsica. Jürgen e Katrin. Lui sta per tornare al continente: sua moglie è incinta. Lei - l’amante, la segretaria - resta sull’isola, sbandando in notti etiliche, abbandonandosi alle onde del tormento. Fino a che non s’infrange contro Malte, un adolescente. Che la seduce, la rapina, e s’...

Scanners - FilmTv n° 41 / 2016

Rudolstadt, Germania, 1788. Come le sorelle Charlotte e Caroline von Lengefeld, aristocratiche decadute, incontrarono il poeta Friedrich Schiller e lo amarono sino alla fine dei suoi giorni. Film per la televisione (ma presentato in concorso alla Berlinale e scelto dalla Germania come possibile...

Serial Minds - FilmTv n° 41 / 2016

«Non provare ad andare via. Non parlare del passato. Non parlare della tua vita precedente. Rispondi sempre al telefono. Lavora sodo. Sii felice. Goditi la vita a Wayward Pines». Dagli altoparlanti di una cittadina americana - che è un’idea astratta, perturbante, di cittadina americana -, si...

Cineteca - FilmTv n° 41 / 2016

Il 27enne Bonifacio si trova a girare per le strade di Venezia in un giorno d’estate. Il caldo, la necessità di ingannare il tempo e quella di prendere una decisione importante, ovvero se accettare o meno un posto di lavoro, lo portano a elaborare con la mente una grande quantità di ricordi e...

Servizio - FilmTv n° 40 / 2016

In Lo and Behold, Danny Hillis definisce il nostro tempo «Medioevo digitale». Un’epoca di grande cambiamento, in cui non è solo la tecnologia a essersi evoluta, ma anche la teologia. L’orizzonte del pensiero. La morale. L’etica da commisurare al nuovo scenario. Hillis è un ingegnere...

Cinerama - FilmTv n° 39 / 2016

Anni 30. Bobby, newyorkese di famiglia ebrea, giunge a Hollywood. Cerca lavoro dallo zio, agente cinematografico. E s’innamora di Vonnie, che del parente è la segretaria. E non solo. Dall’alto dei suoi 47 film, Allen racconta con calma imperturbabile,come un placido narratore di parabole,...

Cinerama - FilmTv n° 39 / 2016

Abbandonato nel cesto delle uscite tecniche, in una manciata di multisala in tutta Italia, c’è un film di Christophe Honoré. Il suo maggior successo. Partendo dal romanzo Quella peste di Sophie della contessa di Ségur (1858), il film segue i passi della piccola protagonista: una...

Servizio - FilmTv n° 39 / 2016

Un uomo. Un piccone. Un monte. Non da scalare, ma da abbattere. Colpo dopo colpo, con sdegno dell’impossibile, con foga costante, al ritmo di una precisissima follia. Sdeng! Sdeng! Per riottenere la luce, per far rifiorire la terra, per far sopravvivere una famiglia costretta dallo...

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2016

1919, Germania. Sulla lapide di un soldato tedesco piange un soldato francese. La promessa sposa, i genitori del defunto e tutto il paesello teutonico si chiedono chi sia. Capro espiatorio, figlio da accogliere, possibile amore. Partendo da una pièce di Maurice Rostand già adattata da Ernst...

Editoriale - FilmTv n° 38 / 2016

Torniamo su un film italiano, uscito la scorsa settimana e ancora in sala. Non solo per il piacere dello scontro dialettico, ma perché è giusto offrire una difesa a un film che crediamo sia stato stroncato troppo facilmente. Eppure Questi giorni di Giuseppe Piccioni, ritratto di...

Cinerama - FilmTv n° 37 / 2016

Novembre 2013. Un tifone - poi chiamato Yolanda - s’abbatte sulle Filippine. Coinvolge 11 milioni di persone. Ne uccide 6.245. I dispersi sono 1.039. I feriti 28.626. Le Filippine sono in rovina. In questo paesaggio Lav Diaz gira Figli dell’uragano. Un documentario tra le macerie, un...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy