Il mondo di mezzo di Massimo Scaglione - la recensione di FilmTv

414_TIM.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 19/2017

Il mondo di mezzo


Regia di Massimo Scaglione

Massimo Scaglione, da non confondere con l’omonimo regista scomparso nel 2015, è stato consulente d’immagine per il sindaco Veltroni, e con questa parabola su un timido figlio di palazzinaro che si fa squalo, vuole raccontare Roma con lo sguardo scafato (con tanto di spezzoni di repertorio dell’inaugurazione dell’Auditorium Parco della musica) di chi quel sottobosco lo conosce. Peccato non conosca altrettanto bene il cinema. Con lacune di budget palesi (nonostante il contributo ministeriale per «interesse culturale»), Scaglione confeziona un prodotto irricevibile, dove l’ambiziosa voce narrante naufraga nella recitazione sotto il livello di guardia, nelle scenografie semiamatoriali, nell’atmosfera da softcore con cui filma le siliconate grazie delle protagoniste. Più che Suburra, per citare Capatonda, pare Suburla.

I 400 colpi

IF
3
Il mondo di mezzo (2017)
Titolo originale: -
Regia: Massimo Scaglione
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Matteo Branciamore, Nathalie Caldonazzo, Tony Sperandeo, Massimo Bonetti, Laura Lena Forgia

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy