Le locandine di Film TV

Locandine /// Poster memorabili di film imperdibili, dal 1999 ad oggi.

La Casa

Regia di: Sam Raimi

Titolo originale: Evil Dead
Anno: 1982
Genere: Horror
Produzione: USA
Durata: 85 minuti

Cast: Bruce Campbell, Ellen Sandweiss, Hal Del Rich

Il libro dei morti


Daniela Catelli su La Casa

Raramente rimpiango di non essermi trovata da qualche parte, ma quando alcuni amici mi hanno raccontato il loro incontro, nel giugno 1984, con un ragazzetto americano magro e sorridente in un bar di Cattolica, ho provato una fitta di sincero dispiacere per aver iniziato la mia frequentazione del mitico e compianto MystFest solo nel 1986. Quel timido ventiquattrenne è infatti Sam Raimi, venuto a presentare il suo iconoclastico e parossistico The Evil Dead, accolto in America con grande scalpore l’anno precedente e pronto per l’uscita italiana a fine agosto. Da noi viene ribattezzato La casa, titolo che dà il via a un filone interminabile, rinominando rip-off, sequel e qualunque horror in cui quattro pareti racchiudano oscuri segreti (in pratica tutti). Il capostipite involontario di questo fenomeno nasce grazie a un violento corto di 30 minuti, Within the Woods, girato nel 1979 da Samuel Raimi, Bruce Campbell e Rob Tapert, tre amici del Michigan cresciuti a pane, film, fumetti e Three Stooges. Usando il film come biglietto da visita, questi tre bravi ragazzi della middle-class locale, autori fin da piccoli di decine di corti in super8, per lo più a soggetto comico e western, improvvisano una colletta tra parenti, amici e conoscenti. Con i 90.000 dollari raccolti realizzano The Book of the Dead (ovvero il Necronomicon di Lovecraft), titolo cambiato prima dell’uscita perché la parola libro pare poco appetibile per gli hardcore fan dell’horror americano. 15 pagine di copione, il fido Campbell, amici ed ex compagni di liceo come interpreti, e sul set la tipica atmosfera dei campfire tales: un campeggio un po’ folle in cui tutti si impegnano al massimo per evocare l’orrore della storia e gli attori vengono letteralmente torturati ai fini della riuscita del film. Dati gli effetti speciali al risparmio, i nostri indossano lenti a contatto speciali con cui non vedono niente e restano a lungo sepolti nel gelido terreno del luogo, agitando arti e teste che devono sembrare staccati dal corpo. E come in ogni low budget che si rispetti da che mondo è mondo, non ci sono orari sindacali, ma si lavora fino a 16 ore al giorno. Tom Sullivan, che ha un background di animatore stop motion e illustratore, armato di litri di appiccicoso Karo Syrup, lattice liquido e spray, cotone, gesso a presa rapida, creta e coloranti per cibi, realizza il make-up del film, dal Book of the Dead ai Deadites, le creature possedute. Dal canto suo Tim Philo sopperisce alla mancanza della steadicam inventando rudimentali e artigianali sostituti dai nomi pittoreschi come shakey-cam e vasil-cam. Ne viene fuori un film fantastico, non certo per la storia, elementare e ripetuta con poche variazioni nel sequel-remake che gli darà lo stesso Raimi, e densa di omaggi al limite del plagio ai primi film di Wes Craven e all’Esorcista di William Friedkin: alcuni liceali in vacanza in una baita isolata nei boschi del Tennessee scatenano feroci demoni sumeri che si impossessano di loro trasformandoli in mostri assassini. La casa ha in sé tutta l’energia febbrile, feroce e vitale che apre la grande stagione dello splatter, è uno straordinario rollercoaster visuale e tecnico che travolge uno spettatore non abituato a quei ritmi offrendogli un mix di divertimento, disgusto e paura in un racconto che ricorda le migliori fiabe della nostra infanzia, dove però ad accogliere la principessa perduta non c’è una graziosa casetta abitata da 7 miti creature ma spiriti maligni che reclamano il possesso delle sua anima. 

Cose che voi umani

Donnie Darko di Richard Kelly

Film intrigante e dalle atmosfere alla Lynch, per il disporsi come rebus a incastri sulla vicenda di un adolescente «forse schizofrenico» nella provincia losangelina del 1988, Donnie Darko, diretto nel 2001 dall’allora 26enne Kelly (...

Roberto Lasagna

Vibrazioni Hard Boiled

Training Day di Antoine Fuqua

Training Day è il film che non ti aspetti da Antoine Fuqua. Un poliziesco senza se e senza ma che i cinefili perennemente a caccia di vibrazioni hard boiled settantesche hanno eletto a cult comunitario. E giustamente. Fuqua, autore di...

Giona A. Nazzaro

Into the wild

Thelma & Louise di Ridley Scott

Le storie arrivano in tutte le forme. Quelle delle donne spesso sono tonde (cerchi, chiusure, ritorni a casa, ricomposizioni - oppure corsi e ricorsi irreconciliabili), agli uomini (variante: lui & lei contro il mondo) capita più di...

Alice Cucchetti

G come Gregoretti

Ro.Go.Pa.G. - Laviamoci il cervello di Roberto Rossellini, Jean-Luc Godard, Pier Paolo Pasolini, Ugo Gregoretti

Il titolo più astruso del cinema italiano è Rogopag. Inutile cercare sul vocabolario: si tratta di un acronimo ricavato, tra false sillabe e un'iniziale, dai cognomi dei quattro registi che l'hanno firmato, nell'ordine Rossellini,...

Gianni Amelio

A piedi nudi nel cinema

La contessa scalza di Joseph L. Mankiewicz

La mano appoggiata sulla cornice dello specchio, il piccolo Bruno, appena più grandicello, guarda la diva vestita da gitana che s'infila un orecchino. Si tratta solo di una foto di scena, ma che ci fa il bambino di Ladri di biciclette...

Gianni Amelio

Archivio Locandine

Titolo Film Autore FilmTv n°
Paesaggio nella nebbia La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati Matteo Marelli 34 / 2019
Sognano ancora le pecore elettriche? Blade Runner: 2049 di Denis Villeneuve Mauro Gervasini 33 / 2019
Elogio del situazionista puzzone Polyester di John Waters Mauro Gervasini 32 / 2019
Il doppio Padrino Il Padrino: Parte II di Francis Ford Coppola Mauro Gervasini 31 / 2019
No hay banda Mulholland Drive di David Lynch Mauro Gervasini 30 / 2019
Il sangue di porco nel cinema Carrie - Lo sguardo di Satana di Brian De Palma Mauro Gervasini 28 / 2019
Un altro caffè prima di partire Bob Dylan - Dont Look Back di D.A. Pennebaker Nicola Gervasini 27 / 2019
C'è una casa bianca che Fantasmi di Don Coscarelli Mauro Gervasini 26 / 2019
L'angelo blu Lola di Rainer Werner Fassbinder Luca Guadagnino 25 / 2019
La Cappella Sistina del cinema splatter Il giorno degli zombi di George A. Romero Roberto Silvestri 24 / 2019
Lunga vita alla regina! Bohemian Rhapsody di Bryan Singer Mauro Gervasini 23 / 2019
La fine delle illusioni Appuntamento a Belleville di Sylvain Chomet Mauro Gervasini 22 / 2019
Nuovo Cinema Tarantino Pulp Fiction di Quentin Tarantino Mauro Gervasini 21 / 2019
La bellezza nell'occhio di chi guarda The Neon Demon di Nicolas Winding Refn Mauro Gervasini 20 / 2019
L'inizio del Cavaliere oscuro Batman Begins di Christopher Nolan Mauro Gervasini 19 / 2019
Lettere dal campo di battaglia Dheepan - Una nuova vita di Jacques Audiard Mauro Gervasini 18 / 2019
Sotto l'ombra di un bel fior Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani Mauro Gervasini 17 / 2019
Per un cowboy è tempo di sognare Il fiume rosso di Howard Hawks Mauro Gervasini 16 / 2019
Cronache del prima-bomba Matinée di Joe Dante Mauro Gervasini 15 / 2019
Se sei vivo, scappa! Scappa - Get Out di Jordan Peele Mauro Gervasini 14 / 2019
Liqueriziami se vuoi Liquirizia di Salvatore Samperi Rocco Moccagatta 13 / 2019
La chiave di volta del male La casa di Jack di Lars von Trier Luca Beatrice 12 / 2019
Lo smontaggio è un pranzo di gala La cinese di Jean-Luc Godard Mauro Gervasini 11 / 2019
Maledizione! Diabolik! Diabolik di Mario Bava Alberto Pezzotta 10 / 2019
Roma calibro nove Suburra di Stefano Sollima Mauro Gervasini 09 / 2019
Viaggio all'inizio della notte L'ultimo treno della notte di Aldo Lado Mauro Gervasini 08 / 2019
Mica tanto elementare La vita privata di Sherlock Holmes di Billy Wilder Mauro Gervasini 07 / 2019
Le parole che non ci ha detto Coraggio... fatti ammazzare di Clint Eastwood Mauro Gervasini 06 / 2019
Il colosso di Roma Il Colosso di Rodi di Sergio Leone Mauro Gervasini 05 / 2019
Sotto il cielo di oggi La scelta di Barbara di Christian Petzold Giulio Sangiorgio 04 / 2019

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy