I film della Quinzaine

970x250_FI.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Fermata d'autobus è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 12:10.

Ma quanto era comico Alfred Hitchcock? Roy Menarini racconta. Di aule universitarie, cadute nel vuoto, vendette "trasversali".

Arrivano in sala Ilegitim e Fixeur di Adrian Sitaru, espressione di un cinema rumeno a cui spesso abbiamo dato spazio. Un esempio? Cristi Puiu.

Noah Hawley debutterà alla regia. Cosa ci possiamo aspettare? Intanto vi riproponiamo la recensione di una delle sue creazioni migliori.

Dal 22 marzo nelle sale Pacific Rim 2 - La rivolta , seguito di Pacific Rim 3D di Guillermo Del Toro che riportò in auge il genere dei “robottoni”. Ecco una piccola galleria dei più celebri e indimenticabili automi animati del piccolo schermo...

16 marzo 1978. Ricordiamo Aldo Moro con Buongiorno, notte .

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
7822
cineteca
2504
servizi
2502
opinionisti
1616
locandine
972
serialminds
688
scanners
463

News


20 Aprile 2017

I film della Quinzaine

Giunta alla 49esima edizione, la sesta diretta da Edouard Waintrop, la Quinzaine des réalisateurs del Festival di Cannes spazia da registi per la prima volta alla Croisette ai veterani della Costa Azzurra.

In totale parteciperanno 19 lungometraggi e 10 corti. Cinque sono le opere prime e altrettanti i titoli francesi e americani, mentre tre sono gli italiani e sette le donne dietro la macchina da presa. 

Ad aprire la selezione sarà Claire Denis, che l'ultima volta era stata a Cannes nel 2013 con Les salauds (Bastards), con la commedia Un beau soleil interieur interpretata da Juliette Binoche e Gérard Depardieu e tratta da Frammenti di un discorso amoroso di Roland BarthesA chiudere la selezione sarà Patti Cake$, primo lungometraggio del regista del New Jersey Geremy Jasper già apprezzato al Sundance.

Questo il terzetto italiano: Roberto De Paolis con Cuori puri, Leonardo Di Costanzo con L'intrusa e Jonas Carpignano con A Ciambra (ricordate l'omonimo corto che vi avevamo proposto per il Giorno dei Corti 2015? Quel progetto è diventato un lungometraggio.). Il primo è la storia dell’amore dei giovani Stefano e Agnese, che per non perdersi dovranno rinunciare a tutto quello che hanno. Nel cast Selene Caramazza, Simone Liberati, Barbora Bobulova, Stefano Fresi, Edoardo Pesce. L'intrusa ha per protagonista Giovanna, fondatrice del centro 'la Masseria' a Napoli, dove le mamme del quartiere portano i bambini per sottrarli al degrado e alle logiche mafiose. Qui cerca rifugio la giovanissima moglie di un killer. Infine in A Ciambra i protagonisti sono attori non professionisti che interpretano se stessi: attuali abitanti della Ciambra, comunità rom stanziale di Gioia Tauro in Calabria. 

Sean Baker, il regista di Tangerine, è alla sua prima Cannes con The Florida Project, intepretato da Willem Dafoe e sull'estate di un gruppo di ragazzini ricca di meraviglia mentre i loro genitori attraversano tempi difficili. 

Rungano Nyoni, una regista di origini gallesi-zambiane, era invece già stata alla Quinzaine con un suo corto, Listen, nel 2014 e ora torna con il primo lungometraggio, sostenuto da un programma del BFI Film Fund e intitolato I Am Not a Witch. Racconta di una ragazzina di nove anni che cresce in un villaggio africano e viene esiliata nel deserto insieme ad altre presunte streghe.

Cary Murnion e Jonathan Milott, i due registi di Cooties, portano l'action thriller Bushwick, già presentato al Sundance e in cui si immagina una Seconda Guerra Civile americana.

Abel Ferrara è regista e protagonista di Alive in France, un documentario che mostra il suo tour per la Francia insieme alla propria troupe. Philippe Garrel, che aveva aperto la Quinzaine due anni fa con L'ombre des femmes, è nella selezione con L’Amant d’un jour, dove una donna ventenne torna a casa dopo la fine di una storia e scopre che suo padre ha una relazione con qualcuno della sua età.

Chloé Zhao accompagna il suo secondo lungometraggio, The Rider, su un giovane cowboy che, dopo una ferita quasi fatale alla testa, va in cerca della propria identità e di cosa significhi essere un uomo in America.

Tra i registi di casa a Cannes segnaliamo poi Amos Gitai, con West of the Jordan River (Field Diary Revisted), Sharunas Bartas con Frost e Bruno Dumont con un musical cheap e assurdo sulla giovane Giovanna d'Arco: Jeannette, L’enfance de Jeanne d’Arc.

L'indonesiana Mouly Surya, all'opera seconda con Marlina the Murderer in Four Acts, racconta di una donna derubata che si vendica ma finisce perseguitata dal ricordo del ladro che ha ucciso. Secondo lungometraggio anche per Vladimir de Fontenay con Mobile Homes, dove una madre e suo figlio cercano di farsi una nuova vita in una comunità di case mobili. Nel cast Imogen Poots, l'inglese Callum Turner e l'ex-Lost Callum Keith Rennie. 

Opera terza invece Ôtez-moi d’un doute di Carine Tardieu con Cécile de France, in un cui un vedovo scopre di non essere stato cresciuto dal suo vero padre e va quindi a cercare il settantenne Joseph, intrecciando con lui e la bella Anna un complesso rapporto. Sono infine due esordi il documentario di Sonia Krolund Nothingwood e La defensa del dragon di Natalia Santa.

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


In lavorazione il primo film sul caso Weinstein

26 Aprile 2018

Il caso Weinstein è già pronto per essere raccontato sul grande schermo. O meglio, l'idea è quella di dare al team di giornaliste di inchiesta del New York Times...

FIPILI Horror Festival 2018: bersaglio paura

26 Aprile 2018

Livorno città della paura? Ebbene sì. Almeno durante il ponte del primo maggio, durante il quale si svolge la settima edizione del FIPILI Horror Festival, quest'anno particolarmente ricco di...

Amy Adams e Joe Wright insieme per The Woman in The Window

26 Aprile 2018

L'adattamento cinematografico di The Woman in The Window, così come il romanzo da cui trae le fila, condivide il titolo in lingua originale con un magnifico esemplare...

Il nuovo Han Solo potrebbe essere protagonista di più film

25 Aprile 2018

Anche se è stato un pettegolezzo che è ciclicamente riemerso negli ultimi mesi di attesa, nessuna delle parti coinvolte aveva mai accennato alla possibilità che il personaggio del giovane Han...

Lars von Trier parla della difficile lavorazione di The House That Jack Built

24 Aprile 2018

La circostanza per questa (rara) intervista non poteva essere migliore. Il critico e professore universitario all'Università di Copenhagen Peter Schepelern, infatti, ha chiacchierato a lungo con...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy