Stop&Go: serie che si fermano e serie che (ri)partono

970x250_FI.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che The Aviator è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 15:50.

Mentre Sky Atlantic HD trasmette la terza stagione di Gomorra - La serie, riproponiamo la riflessione che il giornalista-scrittore fece in esclusiva per Film TV sull’importanza di una fiction televisiva che a trent'anni dalla prima Piovra ha di nuovo il coraggio di raccontare la criminalità organizzata. Un “sistema” che anche il suo libro ZeroZeroZero, a sua volta destinato a ispirare un'altra serie tv diretta da Stefano Sollima, ha saputo descrivere nei suoi connotati transnazionali.

Visconti e il lato positivo della censura, ovvero quando Gianni Amelio vide per la prima volta Rocco e i suoi fratelli .

Prima di Good Time , nelle sale questa settimana, i fratelli Safdie erano già passati tra le pagine di Scanners con Heaven Knows What . Una segnalazione di Ilaria Feole assolutamente da recuperare.

Chicago, Nairobi, Seul, Londra, Città del Messico, San Francisco, Berlino, Mumbai. Sono otto, sono collegati. Da recuperare senza porsi domande.

C'è tutto un cinema che non passa per le sale ma che merita di essere visto, sostenuto, cercato. Due libri per voi che sono anche due inviti a guardare oltre.

La citazione

«Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo. (Arthur Schopenhauer)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
7513
cineteca
2392
servizi
2248
opinionisti
1496
locandine
949
serialminds
627
scanners
451

News


6 Maggio 2017

Stop&Go: serie che si fermano e serie che (ri)partono

Oltre ad aver rinnovato per nuove stagioni Freakish, altre serie low budget per ragazzini e il caso del momento The Handmaid's Tale, Hulu ha annunciato due progetti di alto profilo: la serie sui supereroi adolescenti della Marvel Runaways, che si scoprono figli di supercriminali e scappano di casa, e The First di Beau Willimon, showrunner delle prime quattro stagioni di House of Cards e dedicata alla prima missione umana su Marte, che l'autore descrive come una storia «sul nostro indomabile bisogno di raggiungere nuovi orizzonti».

Di altrettanto notevole profilo è la prima serie di Paramount Networks, la rete che sostituirà Spike all'inizio dell'anno prossimo, e che debutterà in questa arena con i 10 episodi di Yellowstone, scritti dal ricercatissimo sceneggiatore di Sicario Hell or High Water Taylor Sheridan, per la produzione della Weinstein Company. Yellowstone, ambientata ai giorni nostri in Montana, racconta della famiglia Dutton, proprietaria del più grande ranch degli States, i cui confini sono minacciati da più forze. «Una serie attuale e senza tempo, che esplora sia temi drammaticamente rilevanti del mondo di oggi sia l'essenza della famiglia» ne ha detto Sheridan.

Sono ben 11 le nuove serie commissionate da BBC, tra cui classici come La guerra dei mondi in una miniserie di tre episodi scritta da Peter Harness (Jonathan Strange and Mr. Norrell), Piccole donne anch'essa in tre parti, affidate all'ideatrice di Call the Midwife Heidi Thomas, e Narciso nero dall'autrice di Apple Tree Yard Amanda Coe. BBC si affida ancora una volta allo sceneggiatore Andrew Davies per l'adattamento del ponderoso romanzo di Vikram Seth A Suitable Boy (in Italia Il ragazzo giusto). Lungo come Guerra e pace dovrebbe diventare una miniserie di 8 puntate girata in India e con un cast, per la prima volta su BBC, completamente non bianco. Il romanzo racconta di Lata, che cresce nell'India del 1951 con la madre decisa a trovarle marito tra tre spasimanti, una vicenda che si intreccia ai tumulti storici del tempo. Inoltre l'autore del rilancio di Doctor Who Russel T. Davies sta scrivendo per Stephen Frears i tre episodi di A Very English Scandal. Sono poi in programma: Girl/Hajiuna coproduzione con Netflix in otto episodi dall'autore di Humans Joe Barton, su un detective di mezza età di Tokyo che cerca suo fratello a Londra, ricercato per omicidio; Informer, thriller in sei parti prodotto da Sam Mendes; Come Homeminiserie drammatica ambientata in Irlanda e scritta da Danny Brocklehurst (Ordinary Lies); The Wilsons, sulla storia vera della nonna dell'attrice Ruth Wilson (anche protagonista), che alla morte del marito scoprì la sua altra famiglia; Summer of Rockets di Stephen Poliakoff, mini semi autobiografica in 6 episodi; Overshadowed, otto puntate di breve durate per BBC Three.

Rimaniamo in Inghilterra con la notizia che Sky 1 ha ordinato una seconda stagione di Jamestown ancora prima del debutto della serie, iniziata ieri e scritta da Bill Gallagher (The Paradise), che racconta di alcuni coloni britannici in America nel diciassettesimo secolo. E sarà sviluppata in Inghilterra anche Jerusalem, per Lionsgate Television dal bestseller di non-fiction dello storico Simon Sebag Montefiore, coinvolto anche nella produzione. L'ambizioso progetto vuole raccontare, attraverso una saga dinastica in più stagioni, la storia della città (il libro parte addirittura dai tempi di re Davide per arrivare alla guerra dei sei giorni del 1967).

Sundance Channel ha rinnovato per una terza stagione Hap and Leonard, che adatterà il romanzo di Lansdale Il mambo degli orsi in sei nuovi episodi. Confermato anche lo showrunner della seconda annata, John Wirth.

Fox ha cancellato The Pitch e ci riprova con The Passage, l'adattamento della trilogia fantasy e vampiresca di Justin Cronin, di cui ha commissionato una nuova sceneggiatura. Il pilot, ancora senza cast, dovrebbe essere diretto da Marcos Siega questa estate. La trama della saga inizia con una cospirazione governativa per poi trasformarsi in uno scenario post-apocalittico popolato di vampiri. La vicenda copre infatti oltre un secolo di eventi e racconta di una ragazza, Amy, che deve salvare la razza umana. Il progetto è prodotto tra gli altri dalla Scott Free di Ridley Scott.

Infine il libro Shattered: Inside Hillary Clinton’s Doomed Campaign, sull'ultima sfida elettorale americana, è in procinto di diventare una miniserie, ancora in cerca di una rete. Il libro, scritto da due autori che hanno seguito da vicino la campagna elettorale della Clinton, è molto critico verso il candidato democratico, cui attribuisce le colpe della sconfitta. Sulla vittoria di Trump è inoltre in cantiere una miniserie per HBO firmata da Jay Roach, Tom Hanks e Gary Goetzman.

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Jean Reno sarà protagonista di 1200 Almas

23 Novembre 2017

Forse non tutti sanno che Jean Reno nasce, in Marocco, come Juan Moreno y Herrera-Jiménez da genitori andalusi in fuga dal regime di Franco. Eppure, per tutta la carriera, i...

Jude Law in trattative per Captain Marvel

23 Novembre 2017

Se cercate Jude Law non lo trovate, è troppo impegnato – tra le altre cose – a conquistare tutti i più importanti franchise del cinema commerciale. In attesa del terzo ...

Miles Teller e John Hawkes protagonisti della serie Tv di Nicolas Winding Refn

23 Novembre 2017

Con una mossa da direttore del museo delle teste, Nicolas Winding Refn ha comunicato tramite il suo account twitter il cast completo di Too Old to Die Young...

In arrivo su TIMVISION #04

23 Novembre 2017
  1. Arriva il 24 novembre su TIMVISION, Wacken 3D. Riproponiamo l'intera recensione di Giona A. Nazzaro, pubblicata su FilmTv n° 47/2015 ...

Il programma del Noir in Festival

22 Novembre 2017

La XXVII edizione di Noir in Festival si apre domenica 3 dicembre all’Auditorium IULM di Milano e vanta un'importante novità: la nascita del Premio Caligari,...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy