Christian Bale su Terminator Salvation: «Quel film è la mia spina nel fianco»

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo! è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 21:00.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Noi siamo orfani della Rivoluzione. E spesso pensiamo che non c'è più una vittoria possibile, che il mondo è disincantato e alla fine ci rassegniamo. Il cinema, al contrario, ci dice, a suo modo, che ci sono vittorie possibili anche nel mondo peggiore.... Non bisogna disperarsi. È quel che il cinema ci racconta, io credo. Ed è per questo che dobbiamo amarlo. (Alain Badiou)»

scelta da
Mariuccia Ciotta

cinerama
8138
cineteca
2934
servizi
2689
opinionisti
1714
locandine
992
serialminds
738
scanners
471

News


12 Gennaio 2018

Christian Bale su Terminator Salvation: «Quel film è la mia spina nel fianco»

Intenso, eclettico, potente, completamente dedicato, concentrato: se non leggete simpatico è perché certamente non è né il primo né il secondo aggettivo che viene associato a Christian Bale. Il caratteraccio dell'attore premio Oscar – che è nato in Galles, ma si considera a tutti gli effetti inglese: uno dei tanti modi che ha trovato nel corso degli anni per farsi volere bene – ha raggiunto il suo picco di spiacevolezza sul set di Terminator Salvation, dal quale è emerso un famigerato audio in cui Bale distrugge verbalmente e per un periodo di tempo apparentemente infinito il direttore della fotografia Shane Hurlburt, reo di essere entrato in inquadratura durante un ciak e aver rovinato una scena.

L'interprete inglese, che oggi appare più misurato, rimpiange l'incidente: «Quello è stato un momento veramente inusuale. E si è trattata di una grande lezione per me. Non importa quanto mi immerga in una scena: non devo permettermi di comportarmi in quella maniera. E sì, ho certamente enormi rimpianti per quello che è successo». Ma, apparentemente, quell'incidente diventato così celebre non è l'unica cosa riguardante Terminator Salvation di cui l'attore si pente.

«Ho rifiutato quel film tre volte. Pensavo semplicemente che la storia non funzionasse. Ma c'è un lato perverso del mio carattere che mi fa agire in modo bizzarro» ha confessato Bale, che prosegue: «Tutti continuavano a dire che non avrei dovuto accettare quel ruolo per nessuno motivo al mondo. E anche se anch'io la pensavo nello stesso modo, quando mi sento dire una cosa del genere la mia reazione diventa: “Ah davvero? Beh, allora state a vedere cosa vi combino”. Ecco, in quella decisione è stato coinvolto anche questo tipo di sentimento».

Se chi ben comincia è a metà dell'opera, chi mal comincia è destinato a schiantarsi abbastanza dolorosamente. Dopo quest'incipit accidentato, Terminator Salvation è dovuto passare attraverso lo sciopero degli sceneggiatori che fra il 2007 e il 2008 ha bloccato la maggior parte delle produzioni e ha finito con il far perdere al film il contributo di uno scrittore come Jonathan Nolan, che a detta di Bale stava lavorando a una versione incredibile della sceneggiatura e che al termine dello sciopero non è potuto tornare a collaborare al film a causa di impegni presi in precedenza. Se va male la preproduzione e le riprese vanno peggio (con il fiore all'occhiello della sfuriata di cui sopra), la chiosa di Bale quando pensa a Terminator Salvation non può che essere amara: «Quel film è la mia spina nel fianco perché speravo saremmo riusciti a dare nuovo vigore alla saga. Ma già durante le riprese avevamo capito che non sarebbe successo. È un grande peccato».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Emilia Clarke e Henry Golding protagonisti di Last Christmas

19 Settembre 2018

Mentre Emilia Clarke continua, con precisione chirurgica, a costruirsi una carriera per quando avrà finito di accudire draghi ne Il trono di spade (...

Eddie Murphy protagonista di una commedia ispirata a Due irresistibili brontoloni

19 Settembre 2018

A parte il carattere notoriamente fumantino – vedere, per credere, la reazione disgustata che ebbe nel 2007 quando non vinse l'Oscar per Dreamgirls – si sente la...

In arrivo una miniserie tratta dal memoriale di James Comey, direttore FBI licenziato da Trump

19 Settembre 2018

Breve riassunto delle puntate precedenti: James Comey è stato l'altissimo (203 centimetri) settimo direttore nella storia del FBI, investito del ruolo a metà del...

Addio a Marceline Loridan-Ivens

19 Settembre 2018

Marceline Loridan-Ivens aveva compiuto a marzo i suoi primi novant'anni. E dal momento che dal 1928 a oggi era riuscita nell'impresa di sopravvivere a due mariti, l'ingegnere...

Anthony Mackie e Jamie Dornan in trattative per il fantascientifico Synchronic

19 Settembre 2018

I due factotum Justin Benson e Aaron Moorhead – nella loro carriera da coppia di cineasti hanno ricoperto anche i ruoli di interpreti, sceneggiatori, produttori...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy