I migliori trailer della settimana

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Closer è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 15:45.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
8138
cineteca
2932
servizi
2694
opinionisti
1714
locandine
992
serialminds
738
scanners
471

News


12 Marzo 2018

I migliori trailer della settimana

5. Lost in Space di Matt Sazama e Burk Sharpless, è il trailer che vende discretamente bene qualcosa di cui forse non in molti sentivano il bisogno. Ovvero il remake dell'omonima serie Tv anni '60, più che altro ricordata per essere fonte del malvagio adattamento cinematografico in cui Matt LeBlanc tentava di rifarsi una vita dopo Friends sulle note di una rumorosa canzone degli Apollo 440. Il tutto in un'epoca in cui Gary Oldman poteva interpretare solo cattivi. A comandare il remake in 10 puntate targato Netflix è la coppia Sazama-Sharpless, i guerci responsabili di Dracula Untold, Gods of Egypt e Power Rangers

4. Il Grinch di Yarrow Cheney e Scott Mosier, ed è subito nostalgia per quel mondo perfetto dove anche i ruspanti bimbi italiani possono godersi le vellutate carezze della voce di Benedict Cumberbatch, che scaglia miele dalla bocca anche mentre rovina il Natale nei panni dell'eponimo coso verde con il cuore piccolo inventato dal Dr. Seuss; invece si trovano costretti a sentire Alessandro Gassmann e a dire: ma bravissimo Alessandro Gassmann, però forse l'originale. Morale: i vostri bambini sono già radical chic.

3. Bad Samaritan di Dean Devlin, ovvero accidenti che belli i trailer fatti bene, probabilmente il film non sarà mai bello altrettanto. La storia sembra uscita dal diario segreto di Park Chan-wook: il parcheggiatore di un ristorante di lusso si fa dei gran regali nelle case vuote dei ricchi clienti mentre questi sono a cena. Una sera decide di fare visita all'arrogantissimo David Tennant e chiaramente trova una ragazza imprigionata. Tennant è talmente inquietante che pare di vedere Charlie Sheen all'apice della sua parabola di follia. 

2. Christopher Robin di Marc Forster, è la storia di un coraggioso regista svizzero-tedesco che decide di inseguire il successo con un film basato sull'ipotetico futuro di uno dei personaggi meno memorabili del canone Disney e forse dell'intera letteratura per ragazzi del '900: il bambino di Winnie the Pooh. Detto questo, la risposta è no: non c'è niente di più adorabile di Ewan McGregor che parla a un orsacchiotto in CGI.

1. Sorry to Bother You di Boots Riley, è il primo importante candidato al Califfo 2018, che premia i trailer più cult dell'anno. Sia prima della visione, è pur sempre il film di debutto di Boots Riley, anarco-rivoluzionario del rap politicizzato e fondatore dei mitologici The Coup; sia dopo la visione, con la sensazione di aver appena assistito a una versione più divertente e leggermente più contenuta di Southland Tales.

Bonus teaser 1. Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall, ovvero la possibile redenzione di un regista che ha sempre fatto male al cinema - tra Nine, I Pirati dei Caraibi e mettici dentro pure Into the Woods - e che a Natale potrebbe farsi perdonare. Ma Rob Marshall, se rovini anche un film con Julie Walters, Meryl Streep, Angela Lansbury e Dick Van Dyke, il prepensionamento non te lo leva nessuno.

Bonus teaser 2. Loro di Paolo Sorrentino, ovvero trenta secondi di febbrile attesa per vedere finalmente Ricky Memphis nel ruolo che è nato per interpretare, quello di Stefano Ricucci, ma niente. Bisognerà aspettare il primo trailer. Nel frattempo però si intravede, riflesso in uno specchio e per tre fotogrammi, Toni Servillo conciato da Berlusconi.

 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Michael B. Jordan potrebbe seguire le orme di Willem Dafoe e Liev Schreiber

21 Settembre 2018

Michael B. Jordan, oltre ad avere la testa per scegliere i progetti giusti, ha il fisico (e che fisico) e l'ha già dimostrato più di una volta. È stato Killmonger, sfaccettato...

Trent Reznor e Atticus Ross cureranno la colonna sonora della serie tratta da Watchmen

21 Settembre 2018

Per festeggiare una buona notizia non c'è niente di meglio di un'altra buona notizia. Damon Lindelof, infatti, ha stappato una bottiglia di quello buono dopo che la futura...

Sarà Cary Joji Fukunaga a dirigere Bond 25

21 Settembre 2018

Anche se le acque (per il momento) sembrano essersi calmate, meglio tenere a mente un dato di fatto: Cary Joji Fukunaga, il regista scelto per sostituire il...

In arrivo una serie live-action di Avatar – La leggenda di Aang

20 Settembre 2018

Avatar – La leggenda di Aang è un conclamato capolavoro d'animazione action/fantasy, creato da Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko...

Zach Braff si unisce al cast di Percy

20 Settembre 2018

Lo strano caso di Zach Braff continua: fra i volti più noti del piccolo schermo di nuovo millennio grazie alla decennale presenza in una delle migliori sit-com di anni 2000,...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy