Il vero contributo di Tony Gilroy a Rogue One: A Star Wars Story

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Improvvisamente l'estate scorsa è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 05:00.

Ma siamo sicuri che Roma di Alfonso Cuaron meriti il successo che ha avuto? Il sassolino di Giona A. Nazzaro

In autunno dovrebbe arrivare anche in Italia la piattaforma streaming Disney+. Come funzionerà? Quante cose saranno già disponibili? Alice Cucchetti se lo chiede su FilmTv n° 12. Qui ci chiediamo: ci saranno quelli che voglion fare il jazz ?

Arriva una nuova rubrica dedicata alla stand-up comedy: su FilmTv n° 12 Nicola Cupperi inaugura Funny People , dedicata ai comedian e ai loro spettacoli reperibili in streaming. Vi proponiamo una panoramica di questo mondo, realizzata da Alice Cucchetti nel 2015.

Venerdì 22 marzo su Sky Atlantic comincia la quarta stagione di Gomorra - La serie . Su FilmTv n° 12 abbiamo intervistato Marco D'Amore, che in questa stagione è passato alla regia. Ricapitoliamo la terza stagione con questa recensione (e attenzione agli spoiler!).

La mia vita con John F. Donovan è l'ultimo film di Xavier Dolan, in arrivo (speriamo) a breve nelle nostre sale per Lucky Red. A lungo i film di Dolan sono stati invisibili in Italia, ma poi hanno cominciato ad avere una distribuzione in sala, homevideo e streaming. Oggi vi consigliamo di recuperare Laurence Anyways .

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
8520
servizi
3012
cineteca
2760
opinionisti
1865
locandine
1019
serialminds
797
scanners
484

News


6 Aprile 2018

Il vero contributo di Tony Gilroy a Rogue One: A Star Wars Story

Il capostipite della famiglia Gilroy, fratello maggiore del regista e sceneggiatore Dan e del gemello montatore John, non aveva ancora detto la sua sull'esperienza avuta nella post-produzione di Rogue One: A Star Wars Story, per il quale è stato chiamato a montaggio concluso per girare nuovamente molte scene e, addirittura, rimettere mano alla sceneggiatura. 

Tony Gilroy ammette che la sua prima e più importante fortuna è stata non essere un fan dell'universo di Star Wars, e di non aver accettato la collaborazione con l'intenzione di tornare a dirigere un nuovo capitolo. Si è presentato come un regista assunto con uno scopo, e ha potuto trattare il materiale che gli è stato consegnato con la dovuta, scientifica obiettività: «Non ho mai avuto troppo interesse per la saga, quindi non avevo neanche un riferimento. Ma la cosa non mi faceva paura. Inoltre la produzione era talmente impantanata... erano in guai davvero davvero terribili, sarebbe stato impossibile non migliorare la situazione».

Sul ruolo che ha avuto dal momento in cui è stato ingaggiato in avanti, Gilroy è lapidario e senza troppe ambiguità: «Sono arrivato quando il director's cut era già pronto. E alla fine della fiera ho richiesto e facilmente ottenuto un credito come sceneggiatore».

Ed è spettacolare sentire parlare Gilroy – vecchio lupo di mare dell'industria cinematografica, spesso chiamato in corsa dalle produzioni per sistemare a martellate film che paiono senza speranza – del processo creativo che lo ha portato a modificare il montato del film, quando perde tutta la poesia ereditata dal padre Frank, commediografo premio Pulitzer: «Se prendi Rogue One e pensi a tutte le difficoltà che ci sono state dietro, tutta la confusione, tutte le persone intelligenti e tutto il casino che, dai e dai, ha portato a questo risultato: alla fine la questione è molto molto semplice. È un film in cui “Gente, guardate, alla fine tutti quanti muoiono”. Quindi è un film che parla di sacrificio. Non sembra tanto un capitolo della saga di Star Wars. Per me è più un film in stile I lunghi giorni delle aquile».
 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #098

21 Marzo 2019

I sequel sono come scatole di cioccolatini
Si possono dire tutte le peste e le corna dell'intrattenimento anni '90 – il decennio delle boy band, delle girl band, dei grandi...

Addio e grazie per tutte le news #097

20 Marzo 2019

Natale è arrivato in anticipo?
Oppure è un modo ancora più piacevole del solito per festeggiare la primavera, una nuova forma di rito pagano per celebrare l'equinozio di...

Addio e grazie per tutte le news #096

19 Marzo 2019

La terapia di coppia è un percorso lungo e difficoltoso
A quanto pare, almeno per quest'anno, ci hanno davvero provato fino in fondo a riaggiustare il loro rapporto, al...

Addio e grazie per tutte le news #095        

18 Marzo 2019

Ti amo, poi ti odio, poi ti apprezzo
...

Addio e grazie per tutte le news #094

15 Marzo 2019

India, terra di fini dicitori cinematografici
Sarà che a produrre così tanti film diventa fisiologicamente impossibile sfornare altrettante sceneggiature originali. Sarà...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy