Il vero contributo di Tony Gilroy a Rogue One: A Star Wars Story

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Viva l'Italia è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 10:30.

The Man Who Killed Don Quixote è il film di chiusura del Festival di Cannes 2018. Ripercorriamo vita, carriera e (s)fortune del regista americano naturalizzato britannico con questo servizio del 2016 di Ilaria Feole.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

Un saluto a Ermanno Olmi con le parole di Gianni Amelio.

La citazione

«All work and no play makes Jack a dull boy»

cinerama
7891
servizi
2535
cineteca
2525
opinionisti
1633
locandine
976
serialminds
695
scanners
464

News


6 Aprile 2018

Il vero contributo di Tony Gilroy a Rogue One: A Star Wars Story

Il capostipite della famiglia Gilroy, fratello maggiore del regista e sceneggiatore Dan e del gemello montatore John, non aveva ancora detto la sua sull'esperienza avuta nella post-produzione di Rogue One: A Star Wars Story, per il quale è stato chiamato a montaggio concluso per girare nuovamente molte scene e, addirittura, rimettere mano alla sceneggiatura. 

Tony Gilroy ammette che la sua prima e più importante fortuna è stata non essere un fan dell'universo di Star Wars, e di non aver accettato la collaborazione con l'intenzione di tornare a dirigere un nuovo capitolo. Si è presentato come un regista assunto con uno scopo, e ha potuto trattare il materiale che gli è stato consegnato con la dovuta, scientifica obiettività: «Non ho mai avuto troppo interesse per la saga, quindi non avevo neanche un riferimento. Ma la cosa non mi faceva paura. Inoltre la produzione era talmente impantanata... erano in guai davvero davvero terribili, sarebbe stato impossibile non migliorare la situazione».

Sul ruolo che ha avuto dal momento in cui è stato ingaggiato in avanti, Gilroy è lapidario e senza troppe ambiguità: «Sono arrivato quando il director's cut era già pronto. E alla fine della fiera ho richiesto e facilmente ottenuto un credito come sceneggiatore».

Ed è spettacolare sentire parlare Gilroy – vecchio lupo di mare dell'industria cinematografica, spesso chiamato in corsa dalle produzioni per sistemare a martellate film che paiono senza speranza – del processo creativo che lo ha portato a modificare il montato del film, quando perde tutta la poesia ereditata dal padre Frank, commediografo premio Pulitzer: «Se prendi Rogue One e pensi a tutte le difficoltà che ci sono state dietro, tutta la confusione, tutte le persone intelligenti e tutto il casino che, dai e dai, ha portato a questo risultato: alla fine la questione è molto molto semplice. È un film in cui “Gente, guardate, alla fine tutti quanti muoiono”. Quindi è un film che parla di sacrificio. Non sembra tanto un capitolo della saga di Star Wars. Per me è più un film in stile I lunghi giorni delle aquile».
 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Tutti i vincitori del 71esimo Festival di Cannes

20 Maggio 2018

La giuria presieduta da Cate Blanchett ha assegnato la 71esima Palma d'Oro a Shoplifters di Hirokazu Kore-eda, che ottiene il premio...

Jennifer Aniston e Tig Notaro protagoniste di First Ladies

19 Maggio 2018

È giusto quello che ci vuole per fare innervosire ancora di più l'altrimenti equilibrato e maturo presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L'attrice, scrittrice e stand-up comedian Tig...

Cannes71 - Il TotoPalma di FilmTv

19 Maggio 2018

Mentre aspettiamo la cerimonia di premiazione, che comincerà alle ore 19, raccogliamo i pronostici di tutti i collaboratori presenti al festival nel nostro TotoPalma 2018.

Per ogni critico...

Bradley Cooper e Clint Eastwood protagonisti di The Mule

19 Maggio 2018

Se c'è una cosa che Bradley Cooper deve aver imparato sul set di American Sniper agli ordini del sempiterno Clint Eastwood è che l'unico momento buono...

A Gaspar Noé l'Art Cinema Award della Quinzaine des Réalisateurs

18 Maggio 2018

Climax di Gaspar Noé si porta a casa, oltre alle migliori recensioni di una controversa carriera dietro la macchina da presa (Irréversible,...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy