Jean-Luc Godard trasformerà il suo ultimo film Le livre d'image in un'installazione artistica

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Gunga Din è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 05:20.

Uno dei film più amati di Albertone, uno dei suoi personaggi più indimenticabili. La locandina è di Emanuela Martini.

Il 28 febbraio comincia in prima assoluta su Joi la terza stagione di una serie che abbiamo molto amato. Dove eravamo rimasti?

Il vincitore della Berlinale69 è Nadav Lapid, nostra vecchia conoscenza, con il film Synonymes . Vi ricordate quando presentammo Policeman su FilmtVOD?

Ricordiamo il grande cineasta francese, autore del monumentale Shoah , che ha dedicato la vita a indagare il possibile ruolo dell’immagine nella rappresentazione della storia.

Se fossi una donna sarei scandalizzata dal dibattito sulle quote rosa. Molto probabilmente non amerei essere identificata con un colore appiccicoso, infantile e nauseante come il rosa. Quando un uomo politico o un giornalista usa quel colore per identificare la presenza femminile non lo fa solo per scarsa fantasia, ma per tranquillizzarsi con l’immagine di una signorina dal grembiulino color confetto, tutta pizzi, trine, boccoli e totalmente inoffensiva. Se fossi una donna avrei preferito spaziare dal rosso incandescente al grigio glaciale.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8462
servizi
2975
cineteca
2739
opinionisti
1847
locandine
1015
serialminds
786
scanners
482

News


13 Maggio 2018

Jean-Luc Godard trasformerà il suo ultimo film Le livre d'image in un'installazione artistica

Il percorso artistico di Jean-Luc Godard ha sempre viaggiato su binari categoricamente personali e anche quest'ultima scelta dell'autore francese non delude. Subito dopo aver presentato Le livre d'image nel concorso ufficiale del Festival di Cannes, Godard ha annunciato di voler adattare il suo film in un'installazione artistica che verrà ospitata in una manciata di grandi musei sparsi per tutto il mondo. Al momento la produzione del film, che si occuperà anche della logistica per l'esposizione museale, sta prendendo accordi con il Museo Beaubourg e il Museo Arte Reina Sofia di Parigi, oltre che con la National Gallery di Singapore.

Le livre d'image è un saggio audiovisivo, un montaggio di found-footage (da Dziga Vertov a Michael Bay passando per Asghar Farhadi) privo di attori che si immerge nel mondo arabo contemporaneo. A collaborare al film c'è stato anche lo svizzero Fabrice Aragno, al fianco di Godard come produttore e direttore della fotografia dai tempi di Film Socialisme (e passando anche per Adieu au language. Addio al linguaggio), che ha spiegato a Variety come verrà strutturata l'installazione: «Si spiegherà su un'area di oltre 500 metri quadrati e isolerà le immagini del film per fornire un'esperienza interattiva dello stesso. Le persone che andranno alla scoperta dell'esibizione si ritroveranno a camminare in mezzo a una foresta di immagini e di suoni». Aragno ha paragonato il concetto di Le livre d'image a quello della Guernica di Picasso, con la differenza che «Guernica faceva riferimento a un preciso capitolo della Storia, mentre Le livre d'image riflette su 200 anni di Storia e fornisce spunti anche sul mondo odierno». 

È un periodo frenetico per Godard, che dopo Cannes e la messa a punto della versione museale di Le livre d'image è anche atteso sul set di A Vendredi Robinson, in cui reciterà agli ordini di Mitra Farahani. La poetessa e regista iraniana, residente a Parigi, è stata fra i produttori dell'ultimo film di Godard e avrà il raro onere e onore di dirigerlo come attore, in un film che racconterà la corrispondenza tra il cineasta francese e il filmmaker e letterato iraniano Ebrahim Golestan.

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #079        

20 Febbraio 2019

Polemicamente, ma senza perdere l'aplomb
Lo stereotipo vuole che le genti al di là della Manica abbiano un approccio molto più posato, cinico, pessimista, sarcastico e...

CineTRIP #013

20 Febbraio 2019

 

dove andare, cosa vedere e soprattutto perché
21-24 febbraio 2019

SGUARDI SULL'ARTE (E SULL'ARCHITETTURA)
Cinema e...

Tutto quello che c'è da sapere su Cartoomics 2019

20 Febbraio 2019

Si avvicina marzo. E con esso, oltre agli improvvisi scrosci di pioggia e le prime scalmane primaverili, torna puntuale anche il Cartoomics, la convention di cultura pop...

Addio e grazie per tutte le news #078

18 Febbraio 2019

Non più di un soprammobile per l'attico di New York
Sarà incredibile vedere come la stessa notizia verrà assorbita dai due lati del muro immaginario. Anzi, dai due spalti...

Berlinale69 - Gli Orsi di FilmTv

16 Febbraio 2019

Mentre aspettiamo la cerimonia di premiazione raccogliamo i pronostici di tutti i collaboratori presenti al festival.

Per ogni critico trovate il film preferito e il pronostico sul...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy