La Academy introduce gli Oscar per i film popolari

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Venere in pelliccia è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 01:15.

Se vi sono piaciuti Forza maggiore e The square , c'è un invisibile di Ruben Östlund che vi consigliamo di recuperare, presentato alla Quinzaine 2011.

Gianni Amelio racconta I nuovi mostri e riflette sull'Italia e sulla commedia all'italiana. Rileggete la locandina del 2005, il film è in streaming su RaiPlay.

Il 3 dicembre arrivano su Prime Video le prime 5 stagioni di questa serie Marvel. Curiosi? Scoprite di che parla nella nostra recensione.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8344
servizi
2872
cineteca
2686
opinionisti
1799
locandine
1005
serialminds
765
scanners
479

News


9 Agosto 2018

La Academy introduce gli Oscar per i film popolari

Il tentativo, che sa di disperato, è quello di arrestare la picchiata negli ascolti televisivi fatta registrare dalla serata degli Oscar negli ultimi anni. Con il nadir raggiunto nel 2017, quando la trasmissione della cerimonia ha fatto registrare un calo del 20% rispetto all'edizione precedente. A onor di cronaca (nonostante la consistente fetta di share persa) gli Oscar hanno comunque racimolato, nella scorsa edizione, 26.5 milioni di spettatori, una spanna sopra alle altre principali serate di premi dello spettacolo, che siano Tony, Emmy o Grammy.

Tutto ciò non ha impedito alla Academy of Motion Picture Arts and Sciences di entrare nel panico e di cercare di correre ai ripari. Per voce del controverso presidente John Bailey – rieletto dopo essere stato accusato e indagato, ma non perseguito, per molestie sessuali – l'organizzazione ha annunciato in mattinata alcuni storici cambiamenti che caratterizzeranno le prossime edizioni. Per prima cosa, e per venire incontro alla sempre più ridotta facoltà di concentrazione dello spettatore, la trasmissione televisiva dei premi avrà un tetto categorico fissato in tre ore. Di conseguenza, alcune delle statuette considerate minori verranno consegnate durante le pause pubblicitarie e trasmesse, in un montaggio riassuntivo, nel corso della serata. «Ci impegniamo a produrre uno show televisivo d'intrattenimento di tre ore, consegnando una serata degli Oscar più accessibile a tutti i nostri spettatori sparsi in giro per il mondo», questo il commento di Bailey.

Il secondo, importante cambiamento verrà inaugurato con l'edizione del 2020, che verrà spostata al 9 febbraio, tre settimane prima rispetto a quanto siamo abituati. In questo modo la Academy riuscirà ad anticipare gran parte dei premi di categoria, quelli assegnati dai vari sindacati di settore e dalle associazioni di critici cinematografici. Gli unici due premi importanti che continueranno a precedere gli Oscar saranno i Golden Globes e i Critics' Choice Awards. 

Ma la vera novità, nonché l'elemento che è stato meno approfondito dal comunicato rilasciato dalla Academy, sarà l'introduzione di un non meglio specificato Oscar dedicato ai film popolari. Sfruttando le parole di Bailey: «Creeremo una nuova categoria per premiare i migliori risultati nell'ambito dei film popolari. I requisiti di eleggibilità e altri dettagli chiave verranno annunciati in futuro».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


CineTRIP #007

19 Dicembre 2018

 

dove andare, cosa vedere e soprattutto perché
Natale 2018

SCORRE IL SANGUE NELLE VENE
Berlino, anni 70....

Addio e grazie per tutte le news #042

18 Dicembre 2018

Un'altra statuetta per dare un tono all'ambiente
Per essere il secondo premio in ordine di grandezza quando si parla di font sul retro dei Dvd, i Golden Globes...

I migliori film del 2018 secondo FilmTv

18 Dicembre 2018

Vi proponiamo la nostra classifica dei migliori film e serie dell'anno, estratta dall'Annuario 2019, dove trovate anche tutte le Top 10 dei nostri collaboratori. L'...

Addio e grazie per tutte le news #041

17 Dicembre 2018

Non male, per uno stato cuscinetto
Alla faccia di chi ha voluto male alla Polonia – praticamente tutta Europa, praticamente dalla fine del medioevo, ovvero da quando la...

Addio e grazie per tutte le news #040

14 Dicembre 2018

Il cuore selvaggio di Nicolas Cage continua a battere
Una delle discipline, sfortunatamente ancora non olimpiche, più divertenti di sempre è prendersi gioco della...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy