L'archivio privato di Jonathan Demme è stato donato alla Università del Michigan

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Caterina Bogno dice che E morì con un felafel in mano è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:05.

Una serie tv da cominciare? Attenzione, perché secondo Alice Cucchetti è magnetica e non potrete fare a meno di finirla.

La figura del Papa è stato oggetto di recente di una delle nostre liste. Ma se il Papa, più che una presenza, fosse una specie di fantasma irraggiungibile? Ovviamente, secondo Marco Ferreri.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Il blu è un colore caldo, soprattutto se si tratta di un giallo di Simenon raccontato da Amalric.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
8205
cineteca
2981
servizi
2792
opinionisti
1750
locandine
996
serialminds
745
scanners
473

News


10 Agosto 2018

L'archivio privato di Jonathan Demme è stato donato alla Università del Michigan

È passato poco più di un anno dalla morte di Jonathan Demme, fra gli autori più importanti e forse sottovalutati del cinema americano contemporaneo, e oggi più che mai si sente la mancanza della sua voce, unica, compita e mai fuori luogo. 

In questi ultimi giorni, la famiglia del regista originario dello stato di New York ha alleviato il vuoto lasciato dalla scomparsa di Demme, annunciando di essere finalmente pronta a separarsi dal notevole archivio privato dell'autore donandolo alla biblioteca dell'Università del Michigan, a Ann Arbor. La collezione comprende, citando il comunicato rilasciato dall'ateneo: «Fotografie, sceneggiature, corrispondenza, note personali, bobine di pellicola per un documentario incompleto, materiale promozionale, costumi ed effetti speciali».

La scelta dell'Università del Michigan ha molto senso, nonostante Demme sia cresciuto tra lo stato di New York e Miami. La libreria di U-M, infatti, è celebre per la collezione ribattezzata Screen Arts Mavericks and Makers, che raccoglie materiali e donazioni riguardanti i più importanti autori indipendenti della storia del cinema americano, compresi Orson Welles, Robert Altman e Alan Rudolph. E Demme, nonostante gli Oscar (Miglior regia per Il silenzio degli innocenti) e le sue sporadiche puntate a Hollywood, è sempre stato un cineasta fieramente indipendente, come testimonia anche la collaborazione e l'amicizia con colleghi come John Sayles, Ira Deutchman e Nancy Savoca.  

Philip Hallman, curatore della collezione, ha avuto modo di commentare la donazione con le seguenti parole: «Che l'archivio di Jonathan venga conservato alla U-M è corretto sotto molti punti di vista. Dal momento che ha collaborato con molti dei nomi che ospitiamo nella collezione, conserviamo già diversi oggetti collegati al suo lavoro. Questa donazione è un'altra fondamentale finestra sul mondo del cinema indipendente, e al contempo rende l'archivio esistente più forte e maggiormente connesso. Il lavoro di Jonathan è sempre stato arduo da categorizzare. Ha lavorato su tutto, dalle commedie ai drammi e, più tardi nella sua carriera, anche con la forma del documentario. È stato un narratore fantastico, un commentatore della cultura e, al di là di tutto, un vero filantropo».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn fra i protagonisti dell'indipendente Walkaway Joe

15 Ottobre 2018

Domanda: quali sono gli interpreti maschili il cui talento e carisma viene più grossolanamente sottovalutato da Hollywood? Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn...

Russell Crowe e Naomi Watts fra i protagonisti di una miniserie sullo scandalo Fox News

15 Ottobre 2018

C'è stata una disastrosa slavina fra le vette di Annapurna Pictures: è venuto fuori che l'utopia cinematografica della presidente Megan Ellison, film di qualità a budget medio e...

John Carpenter parla del sequel di Grosso guaio a Chinatown

15 Ottobre 2018

Forse, effettivamente, Dwayne Johnson non ne aveva tutto questo bisogno visto che nel prossimo anno e mezzo sarà protagonista di un'altra manciata di film che riempiranno il suo...

Un altro documentario in lavorazione per Werner Herzog

12 Ottobre 2018

All'ultimo intertempo Werner Herzog veniva segnalato come 76enne. Eppure, vista la quantità di progetti a cui il regista è...

 Ryan Coogler confermato per Black Panther 2

12 Ottobre 2018

Con la serenità di una decisione che sembrava non solo giusta, ma anche dovuta, Marvel Disney hanno raggiunto, tranquillamente e senza alcun clamore mediatico...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy