Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson all'attacco dell'effetto telenovela

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che In nome di Dio - Il texano è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 16:45.

In autunno dovrebbe arrivare anche in Italia la piattaforma streaming Disney+. Come funzionerà? Quante cose saranno già disponibili? Alice Cucchetti se lo chiede su FilmTv n° 12. Qui ci chiediamo: ci saranno quelli che voglion fare il jazz ?

Arriva una nuova rubrica dedicata alla stand-up comedy: su FilmTv n° 12 Nicola Cupperi inaugura Funny People , dedicata ai comedian e ai loro spettacoli reperibili in streaming. Vi proponiamo una panoramica di questo mondo, realizzata da Alice Cucchetti nel 2015.

Venerdì 22 marzo su Sky Atlantic comincia la quarta stagione di Gomorra - La serie . Su FilmTv n° 12 abbiamo intervistato Marco D'Amore, che in questa stagione è passato alla regia. Ricapitoliamo la terza stagione con questa recensione (e attenzione agli spoiler!).

La mia vita con John F. Donovan è l'ultimo film di Xavier Dolan, in arrivo (speriamo) a breve nelle nostre sale per Lucky Red. A lungo i film di Dolan sono stati invisibili in Italia, ma poi hanno cominciato ad avere una distribuzione in sala, homevideo e streaming. Oggi vi consigliamo di recuperare Laurence Anyways .

Una delle rubriche che fanno parte della storia di FilmTv è Regioni e sentimenti - I luoghi del cinema a cura di Steve Della Casa. Vi proponiamo un viaggio nel cinema a bordo dei treni, raccontato da Matteo Pollone.

La citazione

«Povero pensiero... finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti. (Lev Troskij)»

scelta da
Adriano Aiello

cinerama
8520
servizi
3012
cineteca
2761
opinionisti
1865
locandine
1019
serialminds
797
scanners
484

News


12 Settembre 2018

Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson all'attacco dell'effetto telenovela

In realtà è una guerra, quella tra i registi e i setting di default dei televisori moderni, che infuria già da qualche anno. Ma in questi giorni, da quello che riporta Slash Film, il Directors Guild of America, il sindacato registi più importante del mondo, ha sguinzagliato ufficialmente due dei suoi più prodi cavalieri. Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson, infatti, sono fra i sostenitori di spicco di una nuova petizione firmata da Jonathan Mostow, regista di Terminator 3 – Le macchine ribelli e co-presidente del sindacato insieme allo stesso Nolan, che si appella ai membri della gilda in un accorata filippica, si fa sempre per dire, contro i produttori di Tv.

Il problema sorge laddove tutti i televisori sul mercato hanno come modalità prestabilita per il flusso di immagine il cosiddetto Motion Smoothing, una caratteristica che permette ai Tv di nuova generazione di correggere la tendenza degli schermi ad alta definizione di far apparire incerti gli oggetti in movimento. Per fare questo, il Tv processa un fotogramma e quello successivo, riuscendo a riempire quello che c'è nel mezzo e rendendo i movimenti sullo schermo perfettamente fluidi. Questa è una caratteristica fondamentale, ad esempio, per le emissioni sportive. Il problema sovviene, invece, per i film. Che con il Motion Smoothing attivo subiscono il cosiddetto effetto telenovela. Ovviamente basterebbe disattivare la modalità. Ma trovare un essere umano in grado di navigare fra le impostazioni tecniche di un televisore di nuova generazione è complicato anzichenò.

La lettera di chiamata alle armi ai membri del sindacato recita: «Cari colleghi registi, molti di voi hanno notato il proprio lavoro apparire sugli schermi televisivi con un aspetto diverso rispetto a come era stato realizzato. I televisori moderni hanno straordinarie capacità tecniche, ed è importante utilizzare queste nuove tecnologie per assicurare al pubblico casalingo una visione del nostro lavoro il più vicina possibile alle intenzioni creative originali. Per questo motivo, Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson hanno raggiunto i produttori di Tv. Aprendo un dialogo con loro, speriamo di poter dare ai registi voce in capitolo su come gli standard tecnici dei nostri lavori possano essere mantenuti similmente nella visione domestica. Il sondaggio che trovate di seguito è un primo passo sia per mostrare ai produttori quanto ci teniamo alla presentazione dei nostri film, sia per offrire alcune indicazioni, sia per informare sui più comuni motivi di preoccupazione».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #097

20 Marzo 2019

Natale è arrivato in anticipo?
Oppure è un modo ancora più piacevole del solito per festeggiare la primavera, una nuova forma di rito pagano per celebrare l'equinozio di...

Addio e grazie per tutte le news #096

19 Marzo 2019

La terapia di coppia è un percorso lungo e difficoltoso
A quanto pare, almeno per quest'anno, ci hanno davvero provato fino in fondo a riaggiustare il loro rapporto, al...

Addio e grazie per tutte le news #095        

18 Marzo 2019

Ti amo, poi ti odio, poi ti apprezzo
...

Addio e grazie per tutte le news #094

15 Marzo 2019

India, terra di fini dicitori cinematografici
Sarà che a produrre così tanti film diventa fisiologicamente impossibile sfornare altrettante sceneggiature originali. Sarà...

Addio e grazie per tutte le news #093

14 Marzo 2019

Uno per me, uno per loro
Lo stereotipo li racconta così: iniziano come giovani padawan in possesso solo del loro sogno, quello di cambiare il mondo attraverso la loro arte...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy