Addio a Stan Lee

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Gunga Din è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 05:20.

Uno dei film più amati di Albertone, uno dei suoi personaggi più indimenticabili. La locandina è di Emanuela Martini.

Il 28 febbraio comincia in prima assoluta su Joi la terza stagione di una serie che abbiamo molto amato. Dove eravamo rimasti?

Il vincitore della Berlinale69 è Nadav Lapid, nostra vecchia conoscenza, con il film Synonymes . Vi ricordate quando presentammo Policeman su FilmtVOD?

Ricordiamo il grande cineasta francese, autore del monumentale Shoah , che ha dedicato la vita a indagare il possibile ruolo dell’immagine nella rappresentazione della storia.

Se fossi una donna sarei scandalizzata dal dibattito sulle quote rosa. Molto probabilmente non amerei essere identificata con un colore appiccicoso, infantile e nauseante come il rosa. Quando un uomo politico o un giornalista usa quel colore per identificare la presenza femminile non lo fa solo per scarsa fantasia, ma per tranquillizzarsi con l’immagine di una signorina dal grembiulino color confetto, tutta pizzi, trine, boccoli e totalmente inoffensiva. Se fossi una donna avrei preferito spaziare dal rosso incandescente al grigio glaciale.

La citazione

«La televisione è meglio del cinema. Sai sempre dov'è la toilette. (Dino Risi)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
8462
servizi
2975
cineteca
2739
opinionisti
1847
locandine
1015
serialminds
786
scanners
482

News


13 Novembre 2018

Addio a Stan Lee

Avevamo tutti creduto fosse un po' immortale, Stan Lee. Anche le nuove generazioni, cresciute pensando fosse solo il vecchino che ricorreva con buffi cammei in tutti i film Marvel. Per altre generazioni, invece, Lee è stato l'alfiere di un nuovo modo di vivere le storie, la lettura, i fumetti e poi, ma solo poi, anche il cinema. E sono innumerevoli le generazioni che Lee ha toccato, da quando ha cominciato a lavorare nella piccola casa editrice di Martin Goodman, il marito della cugina Jean. Era il 1939, e la Marvel cominciava a stampare i primi albi.

Nel corso di un'infinita carriera come sceneggiatore, redattore capo e art director ha inventato, con la collaborazione di alcuni dei migliori disegnatori e fumettisti dell'epoca come Jack Kirby, Steve Ditko e Bill Everett, personaggi come i Fantastici Quattro, Iron Man, Thor, Silver Surfer, gli X-Men, Spider-Man, Doctor Strange e Daredevil. Sostanzialmente ha creato l'immaginario pop che oggi regna sull'industria dell'intrattenimento. Ma soprattutto ha creato sogni, ha rivoluzionato il modo di fare fumetto e ha reinventato la figura del supereroe. Per usare le calzanti parole di Gene Simmons, fondatore dei Kiss che in passato ha collaborato con Lee: «Le sue storie mi hanno insegnato che anche supereroi come Spider-Man e L'incredibile Hulk hanno ego fallati e problemi "da ragazze", non vivono 24 ore su 24 in una fantasia machista. Grazie all'onestà di tipi come Spider-Man, ho imparato che nella natura umana esistono molte sfumature di grigio».

Purtroppo Stan Lee non ha avuto la grazia di poter spendere serenamente i suoi ultimi anni. Dopo la morte di Joan, sua moglie per 69 anni, nel 2017, ha fatto causa ai dirigenti della sua società, la POW! Entertainment, per frode. Lee ha dovuto, inoltre, intentare azioni legali contro il suo ex manager e contro la persona che, nell'ultimo periodo, gestiva i suoi affari. Una situazione talmente torbida da far intervenire la polizia di Los Angeles, che dall'estate del 2018 ha cominciato a indagare su un possibile caso di maltrattamento su anziani.

Fortunatamente, Lee se n'è andato con la consapevolezza dell'importanza che ha avuto per la cultura popolare, come lui stesso ha ricordato in un'intervista del 2014: «Prima pensavo che quello che ho fatto non fosse importante. Ci sono persone che costruiscono ponti e sono impegnate nella ricerca medica, mentre io scrivevo storie su persone inventate che fanno cose straordinarie e folli e girano in costume. Ma credo di essere giunto alla conclusione che l'intrattenimento non vada sottovalutato così facilmente». Excelsior!

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #079        

20 Febbraio 2019

Polemicamente, ma senza perdere l'aplomb
Lo stereotipo vuole che le genti al di là della Manica abbiano un approccio molto più posato, cinico, pessimista, sarcastico e...

CineTRIP #013

20 Febbraio 2019

 

dove andare, cosa vedere e soprattutto perché
21-24 febbraio 2019

SGUARDI SULL'ARTE (E SULL'ARCHITETTURA)
Cinema e...

Tutto quello che c'è da sapere su Cartoomics 2019

20 Febbraio 2019

Si avvicina marzo. E con esso, oltre agli improvvisi scrosci di pioggia e le prime scalmane primaverili, torna puntuale anche il Cartoomics, la convention di cultura pop...

Addio e grazie per tutte le news #078

18 Febbraio 2019

Non più di un soprammobile per l'attico di New York
Sarà incredibile vedere come la stessa notizia verrà assorbita dai due lati del muro immaginario. Anzi, dai due spalti...

Berlinale69 - Gli Orsi di FilmTv

16 Febbraio 2019

Mentre aspettiamo la cerimonia di premiazione raccogliamo i pronostici di tutti i collaboratori presenti al festival.

Per ogni critico trovate il film preferito e il pronostico sul...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy