Opinionisti: rubriche e editoriali

970x250_FI.JPG

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Black Mirror

Black Mirror n° 21/2013

Il Trono di Spade è troppo spinto per la Rai? Ecco cosa ne pensava nel 2013 Andrea Bellavita.

Il problema non è se Il trono di spade (Game of Thrones nella versione originale) sia da considerarsi “pornografia”, o se sia lecito e motivato definirlo come tale. Nel primo caso la risposta è no, nel secondo è che ognuno è libero di esprimere la propria opinione. La polemica che ha imperversato la settimana scorsa riguarda una questione più complessa: se cioè un prodotto simile sia adatto a un canale come Rai4, ovvero al “servizio pubblico”. Il trono di spade viene trasmesso negli Usa su HBO, canale cable-satellitare di eccellenza e di extra-nicchia (non solo perché è bello, ma perché l’abbonamento costa, e tanto), ed è diffuso in tutto il mondo quasi esclusivamente su canali satellitari a pagamento. Oltre all’Italia, dove ha avuto un primo passaggio su Sky Cinema 1 HD (a celebrarne la naturale identità para-cinematografica), soltanto altri due paesi europei lo hanno trasmesso su un canale generalista in chiaro e gratuito: la Spagna su Antena 3 (dopo un primo passaggio su Canal+) e la Germania su RTL II (dopo un passaggio su Sky Atlantic e TNT Serie). In entrambi i casi si tratta di emittenti private e destinate a un pubblico giovane, evoluto e curioso. Come Rai4. Cerchiamo di capire: se un prodotto di eccellenza (chi scrive poi non è mai stato un fan appassionato, ma ne riconosce la qualità e l’interesse) viene offerto da un canale tematico a pagamento è “quella televisione che noi non siamo capaci a fare”, se invece passa su una rete gratuita e pubblica, allora diventa disturbante e pericoloso. E se Rai4 fosse l’unico canale d’Europa ad aver fornito davvero un servizio pubblico? Come? Facendo cultura. Perché o ci mettiamo l’anima in pace e capiamo che anche questo strano fenomeno della fiction “difficile” (Rai4 era incorsa in un problema analogo qualche mese fa con Fisica o chimica) è una forma di cultura, oppure, vabbè… continuiamo a farci del male.

P

N° 05 / 2017

Il vuoto della pace

Punti di vista

Il problema sono le immagini: «una visualizzazione così intensa da aver creato una specie di sdoppiamento cognitivo». La citazione è tratta da È il tuo giorno, Billy Lynn!, Minimum Fax, il romanzo del 2013 di Ben Fountain da cui Ang Lee...

Roberto Manassero

d

N° 29 / 2013

detour 129 - fra(m)menti (di)incontri

detour

«Tu ti guardi allo specchio... gesticoli, tiri fuori la lingua... Bene. Supponi che un dio maligno si diverta a diminuire follemente la velocità della luce. Tu sei a 40 centimetri dal tuo specchio. Prima ricevi la tua immagine dopo 2,666......

Enrico Ghezzi

E

N° 27 / 2014

La testa nel pallone

Editoriale

Con 12.565.408 euro al 29 giugno 2014, quinta settimana di programmazione, Maleficent di Robert Stromberg è il film che ha incassato di più in Italia nel 2014. Al secondo posto, distanziato di poco (12.296.848 euro), Un boss in...

Mauro Gervasini

B

N° 06 / 2016

Black Mirror n° 06/2016

Black Mirror

Alzi la mano chi sapeva che Luisa Spagnoli, oltre all’omonimo marchio di abbigliamento femminile, ha inventato anche i Baci Perugina, anzi, proprio la Perugina tutta insieme, insieme al prode sior Francesco Buitoni. E soprattutto chi sapeva che...

Andrea Bellavita

M

N° 41 / 2013

Mulholland Drive n° 41/2013

Mulholland Drive

Una cosa che mi rendeva simpatico il (da pochi) compianto Bruno Mattei era che dopo mezz’ora a tavola con lui che si strafogava di cacciucco e tu che cercavi invano di ricordargli le sequenze più cult di titoli come Scalps o...

Filippo Mazzarella

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Black Mirror n° 22/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 22 / 2017
Bussola d'oro n° 22/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 22 / 2017
Mulholland Drive n° 22/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 22 / 2017
Anni di Piombi Editoriale Rocco Moccagatta 21 / 2017
Black Mirror n° 21/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 21 / 2017
Il Sassolino n° 21/2017 Il Sassolino Fabrizio Tassi 21 / 2017
Visioni dal fondo n° 21/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 21 / 2017
Black Mirror n° 20/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 20 / 2017
Canto della pianura (e del confine) Editoriale Mauro Gervasini 20 / 2017
Mulholland Drive n° 20/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 20 / 2017
Black Mirror n° 19/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 19 / 2017
Il cinema non serve a niente Editoriale Giulio Sangiorgio 19 / 2017
Il Sassolino n° 19/2017 Il Sassolino Ilaria Feole 19 / 2017
Visioni dal fondo n° 19/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 19 / 2017
Black Mirror n° 18/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 18 / 2017
Bussola d'oro n° 18/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 18 / 2017
Il Jean Renoir del Rock'N'Roll Editoriale Roberto Silvestri 18 / 2017
Mulholland Drive n° 18/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 18 / 2017
Black Mirror n° 17/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 17 / 2017
Il Sassolino n° 17/2017 Il Sassolino Giulio Sangiorgio 17 / 2017
La vità non è così importante Editoriale Ilaria Feole 17 / 2017
Visioni dal fondo n° 17/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 17 / 2017
Black Mirror n° 16/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 16 / 2017
Bussola d'oro n° 16/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 16 / 2017
Mulholland Drive n° 16/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 16 / 2017
Tengo la posizione Editoriale Giulio Sangiorgio 16 / 2017
Black Mirror n° 15/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 15 / 2017
Elogio dell'inefficienza Editoriale Giulio Sangiorgio 15 / 2017
Il Sassolino n° 15/2017 Il Sassolino Pier Maria Bocchi 15 / 2017
Visioni dal fondo n° 15/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 15 / 2017

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy