Opinionisti: rubriche e editoriali

970x250_FI.JPG

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Black Mirror

Black Mirror n° 21/2013

Il Trono di Spade è troppo spinto per la Rai? Ecco cosa ne pensava nel 2013 Andrea Bellavita.

Il problema non è se Il trono di spade (Game of Thrones nella versione originale) sia da considerarsi “pornografia”, o se sia lecito e motivato definirlo come tale. Nel primo caso la risposta è no, nel secondo è che ognuno è libero di esprimere la propria opinione. La polemica che ha imperversato la settimana scorsa riguarda una questione più complessa: se cioè un prodotto simile sia adatto a un canale come Rai4, ovvero al “servizio pubblico”. Il trono di spade viene trasmesso negli Usa su HBO, canale cable-satellitare di eccellenza e di extra-nicchia (non solo perché è bello, ma perché l’abbonamento costa, e tanto), ed è diffuso in tutto il mondo quasi esclusivamente su canali satellitari a pagamento. Oltre all’Italia, dove ha avuto un primo passaggio su Sky Cinema 1 HD (a celebrarne la naturale identità para-cinematografica), soltanto altri due paesi europei lo hanno trasmesso su un canale generalista in chiaro e gratuito: la Spagna su Antena 3 (dopo un primo passaggio su Canal+) e la Germania su RTL II (dopo un passaggio su Sky Atlantic e TNT Serie). In entrambi i casi si tratta di emittenti private e destinate a un pubblico giovane, evoluto e curioso. Come Rai4. Cerchiamo di capire: se un prodotto di eccellenza (chi scrive poi non è mai stato un fan appassionato, ma ne riconosce la qualità e l’interesse) viene offerto da un canale tematico a pagamento è “quella televisione che noi non siamo capaci a fare”, se invece passa su una rete gratuita e pubblica, allora diventa disturbante e pericoloso. E se Rai4 fosse l’unico canale d’Europa ad aver fornito davvero un servizio pubblico? Come? Facendo cultura. Perché o ci mettiamo l’anima in pace e capiamo che anche questo strano fenomeno della fiction “difficile” (Rai4 era incorsa in un problema analogo qualche mese fa con Fisica o chimica) è una forma di cultura, oppure, vabbè… continuiamo a farci del male.

d

N° 09 / 2012

detour 60 - il cadavere vivente

detour

“Linea recta brevissima”. La massima latina, morale geometrica architettonica urbanistica, si adatta perfetta al cinema, collezione mobile di shot, di inquadrature immediate inevitabilmente frontali, per tortuose che siano le forme filmate,...

Enrico Ghezzi

E

N° 04 / 2009

Lavorando su un sogno

Editoriale

Lunedì 19 gennaio 2009 andava in onda su La7 la “prima” (quasi una “prima” vera) di W. di Oliver Stone. Parallelamente e nelle 24 ore successive andava in scena, da Washington, il rituale per l’insediamento alla Casa Bianca di Barack...

Aldo Fittante

d

N° 24 / 2012

detour 75 - amore e (rac)capriccio

detour

«Uno dei miei libri preferiti è L’Allegoria d’Amore di C.S.Lewis, un saggio critico su Chaucer e la forma allegorica nella letteratura medievale; mostra in modo molto convincente che l’amore è un’invenzione; che è stato inventato nell’...

Enrico Ghezzi

E

N° 09 / 2014

Second City

Editoriale

«Harold Ramis, un comico alto e riccioluto che si era sempre ritenuto il radicale pazzo da legare di Second City, detestava le esagerazioni calcolate di John Belushi». Legenda: Harold Ramis è l’autore di Ricomincio da capo (...

Mauro Gervasini

A

N° 27 / 2016

American Screen n° 27/2016

American Screen

Gloria Swanson, Joan Crawford, una versione austera della maschietta di Clara Bow sullo sfondo dei grattacieli di Manhattan, una Lillian Gish sempre verginale anche se la pelle è un po’ appassita. Nell’ultimo capitolo dell’intensissimo rapporto...

Giulia D'Agnolo Vallan

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Black Mirror n° 14/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 14 / 2017
Bussola d'oro n° 14/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 14 / 2017
Il buono, ingenuo, comico Editoriale Giulio Sangiorgio 14 / 2017
Los Angeles Rebellion CinéDécor Roberto Silvestri 14 / 2017
Mulholland Drive n° 14/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 14 / 2017
Black Mirror n° 13/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 13 / 2017
Er super Editoriale Roberto Silvestri 13 / 2017
Il Sassolino n° 13/2017 Il Sassolino Alberto Pezzotta, Rocco Moccagatta, Gianni Canova 13 / 2017
Il Sassolino n° 13/2017 Il Sassolino Alberto Pezzotta, Rocco Moccagatta, Gianni Canova 13 / 2017
Il Sassolino n° 13/2017 Il Sassolino Alberto Pezzotta, Rocco Moccagatta, Gianni Canova 13 / 2017
Visioni dal fondo n° 13/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 13 / 2017
Black Mirror n° 12/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 12 / 2017
Bussola d'oro n° 12/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 12 / 2017
Filmtv.press Editoriale Mauro Gervasini 12 / 2017
Mulholland Drive n° 12/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 12 / 2017
Black Mirror n° 11/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 11 / 2017
Che colpa abbiamo noi Editoriale Giulio Sangiorgio 11 / 2017
Il Sassolino n° 11/2017 Il Sassolino Rinaldo Censi 11 / 2017
Visioni dal fondo n° 11/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 11 / 2017
Black Mirror n° 10/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 10 / 2017
Bussola d'oro n° 10/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 10 / 2017
Chiari di luna Editoriale Ilaria Feole 10 / 2017
Mulholland Drive n° 10/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 10 / 2017
Black Mirror n° 09/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 09 / 2017
Tokyo drifter Editoriale Giulio Sangiorgio 09 / 2017
Visioni dal fondo n° 09/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 09 / 2017
Black Mirror n° 08/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 08 / 2017
Bussola d'oro n° 08/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 08 / 2017
Mulholland Drive n° 08/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 08 / 2017
Revisioni Editoriale Giulio Sangiorgio 08 / 2017

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy