Opinionisti: rubriche e editoriali

970x250_FI.JPG

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Black Mirror

Black Mirror n° 21/2013

Il Trono di Spade è troppo spinto per la Rai? Ecco cosa ne pensava nel 2013 Andrea Bellavita.

Il problema non è se Il trono di spade (Game of Thrones nella versione originale) sia da considerarsi “pornografia”, o se sia lecito e motivato definirlo come tale. Nel primo caso la risposta è no, nel secondo è che ognuno è libero di esprimere la propria opinione. La polemica che ha imperversato la settimana scorsa riguarda una questione più complessa: se cioè un prodotto simile sia adatto a un canale come Rai4, ovvero al “servizio pubblico”. Il trono di spade viene trasmesso negli Usa su HBO, canale cable-satellitare di eccellenza e di extra-nicchia (non solo perché è bello, ma perché l’abbonamento costa, e tanto), ed è diffuso in tutto il mondo quasi esclusivamente su canali satellitari a pagamento. Oltre all’Italia, dove ha avuto un primo passaggio su Sky Cinema 1 HD (a celebrarne la naturale identità para-cinematografica), soltanto altri due paesi europei lo hanno trasmesso su un canale generalista in chiaro e gratuito: la Spagna su Antena 3 (dopo un primo passaggio su Canal+) e la Germania su RTL II (dopo un passaggio su Sky Atlantic e TNT Serie). In entrambi i casi si tratta di emittenti private e destinate a un pubblico giovane, evoluto e curioso. Come Rai4. Cerchiamo di capire: se un prodotto di eccellenza (chi scrive poi non è mai stato un fan appassionato, ma ne riconosce la qualità e l’interesse) viene offerto da un canale tematico a pagamento è “quella televisione che noi non siamo capaci a fare”, se invece passa su una rete gratuita e pubblica, allora diventa disturbante e pericoloso. E se Rai4 fosse l’unico canale d’Europa ad aver fornito davvero un servizio pubblico? Come? Facendo cultura. Perché o ci mettiamo l’anima in pace e capiamo che anche questo strano fenomeno della fiction “difficile” (Rai4 era incorsa in un problema analogo qualche mese fa con Fisica o chimica) è una forma di cultura, oppure, vabbè… continuiamo a farci del male.

d

N° 10 / 2011

detour 10 - rifarsi gli occhi

detour

(Lo tsunami di Hereafter è segno materiale di quanto il “naturale” si manifesti infine luogo finale del “soprannaturale”, e la visione stessa sia spazio di lotta tra naturale e soprannaturale, se non esito provvisorio di essa. La...

Enrico Ghezzi

E

N° 23 / 2017

Scappa!

Editoriale

Nell’agenda culturale delle pagine dei quotidiani e in quella del chiacchiericcio social regnano un paio di argomenti di cui non ci interessa nulla. La querelle Flavio Insinna-Striscia la notizia, con seguente processo...

Giulio Sangiorgio

E

N° 25 / 2009

Phil Spector: Do You Remember Rock’n’Roll Radio?

Editoriale

«Phil Spector ha salvato il rock’n’roll nei due anni e mezzo che Elvis Presley è stato sotto le armi». Parola di John Lennon che ha lavorato con il produttore per Plastic Ono Band, Imagine e altro. Invece, la corte che lo...

Giona A. Nazzaro

B

N° 26 / 2017

Black Mirror n° 26/2017

Black Mirror

Vi assicuro, fidatevi, che quelli di Comedy Central non sono matti. E nemmeno intellettualmente pigri: c’è stato un tempo (qui era tutta campagna…) in cui il satellite era luogo di sperimentazione selvaggia e corsara, e il canale ospitava perle...

Andrea Bellavita

M

N° 20 / 2016

Mulholland Drive n° 20/2016

Mulholland Drive

Dunque, due tragedie si sono consumate. Da un lato Batman V Superman - Dawn of Justice (che non essendo riuscito a superare il miliardo di dollari d’incasso worldwide viene tacciato addirittura di flop), reo di aver tradito i...

Filippo Mazzarella

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Black Mirror n° 07/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 07 / 2017
Il Sassolino n° 07/2017 Il Sassolino Mariuccia Ciotta 07 / 2017
Noi lo conoscevamo bene Editoriale Giulio Sangiorgio 07 / 2017
Visioni dal fondo n° 07/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 07 / 2017
Black Mirror n° 06/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 06 / 2017
Bussola d'oro n° 06/2017 Bussola d'oro Marianna Cappi 06 / 2017
Caro Manganelli Editoriale Giulio Sangiorgio 06 / 2017
Mulholland Drive n° 06/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 06 / 2017
Black Mirror n° 05/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 05 / 2017
Il Sassolino n° 05/2017 Il Sassolino Luca Pacilio 05 / 2017
Il vuoto della pace Punti di vista Roberto Manassero 05 / 2017
L'onore delle armi Editoriale Giulio Sangiorgio 05 / 2017
Visioni dal fondo n° 05/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 05 / 2017
Black Mirror n° 04/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 04 / 2017
L'abito non fa il presidente Editoriale Ilaria Feole 04 / 2017
Mulholland Drive n° 04/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 04 / 2017
Silence, Ran e il film originale Punti di vista Pier Maria Bocchi 04 / 2017
Black Mirror n° 03/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 03 / 2017
Chiedimi se sono felice Editoriale Giulio Sangiorgio 03 / 2017
Visioni dal fondo n° 03/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 03 / 2017
Black Mirror n° 02/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 02 / 2017
E infatti lo è, detto così Editoriale Giulio Sangiorgio 02 / 2017
Mulholland Drive n° 02/2017 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 02 / 2017
American Screen n° 01/2017 American Screen Giulia D'Agnolo Vallan 01 / 2017
Black Mirror n° 01/2017 Black Mirror Andrea Bellavita 01 / 2017
Dōmo arigatō Editoriale Mauro Gervasini 01 / 2017
Visioni dal fondo n° 01/2017 Visioni dal fondo Roy Menarini 01 / 2017
Black Mirror n° 52/2016 Black Mirror Andrea Bellavita 52 / 2016
La prima Repubblica Editoriale Mauro Gervasini 52 / 2016
Mulholland Drive n° 52/2016 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 52 / 2016

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy