Opinionisti: rubriche e editoriali

970x250_FI.JPG

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Black Mirror

Black Mirror n° 21/2013

Il Trono di Spade è troppo spinto per la Rai? Ecco cosa ne pensava nel 2013 Andrea Bellavita.

Il problema non è se Il trono di spade (Game of Thrones nella versione originale) sia da considerarsi “pornografia”, o se sia lecito e motivato definirlo come tale. Nel primo caso la risposta è no, nel secondo è che ognuno è libero di esprimere la propria opinione. La polemica che ha imperversato la settimana scorsa riguarda una questione più complessa: se cioè un prodotto simile sia adatto a un canale come Rai4, ovvero al “servizio pubblico”. Il trono di spade viene trasmesso negli Usa su HBO, canale cable-satellitare di eccellenza e di extra-nicchia (non solo perché è bello, ma perché l’abbonamento costa, e tanto), ed è diffuso in tutto il mondo quasi esclusivamente su canali satellitari a pagamento. Oltre all’Italia, dove ha avuto un primo passaggio su Sky Cinema 1 HD (a celebrarne la naturale identità para-cinematografica), soltanto altri due paesi europei lo hanno trasmesso su un canale generalista in chiaro e gratuito: la Spagna su Antena 3 (dopo un primo passaggio su Canal+) e la Germania su RTL II (dopo un passaggio su Sky Atlantic e TNT Serie). In entrambi i casi si tratta di emittenti private e destinate a un pubblico giovane, evoluto e curioso. Come Rai4. Cerchiamo di capire: se un prodotto di eccellenza (chi scrive poi non è mai stato un fan appassionato, ma ne riconosce la qualità e l’interesse) viene offerto da un canale tematico a pagamento è “quella televisione che noi non siamo capaci a fare”, se invece passa su una rete gratuita e pubblica, allora diventa disturbante e pericoloso. E se Rai4 fosse l’unico canale d’Europa ad aver fornito davvero un servizio pubblico? Come? Facendo cultura. Perché o ci mettiamo l’anima in pace e capiamo che anche questo strano fenomeno della fiction “difficile” (Rai4 era incorsa in un problema analogo qualche mese fa con Fisica o chimica) è una forma di cultura, oppure, vabbè… continuiamo a farci del male.

S

N° 39 / 2012

Salvate la tigre n° 39/2012

Salvate la tigre

In 24 anni di Rai ho progettato, allestito e presentato molti cicli di film (qualcuno l’ho completamente dimenticato, e a volte mi viene ricordato dagli appassionati; in altro caso li ho regalati a colleghi: nel 1978 “lasciai” a Beppe Cereda un...

Claudio G. Fava

B

N° 31 / 2016

Black Mirror n° 31/2016

Black Mirror

L’attenzione telefila delle ultime settimane è stata polarizzata da Stranger Things, la serie di Netflix che pesca a mani basse nell’immaginario cinematografico degli anni 80. Tra sdilinquimenti nostalgici e hater intolleranti...

Andrea Bellavita

V

N° 25 / 2014

Visioni dal fondo n° 25/2014

Visioni dal fondo

Questa rubrica dovrebbe idealmente occuparsi di spunti e dettagli di film che, per un motivo o per l’altro, possono stimolare più ampie riflessioni sul cinema, sulla sua storia e la sua teoria. Talvolta il compito è stato assolto alla lettera....

Roy Menarini

E

N° 15 / 2016

Ancora noi

Editoriale

Torniamo a fare il punto sul cinema italiano in sala, a stagione quasi conclusa. In attesa di sapere cosa ci riserva il Festival di Cannes 2016, dove dovrebbero sbarcare Paolo Virzì con La pazza gioia (Quinzaine), Marco Bellocchio con...

Mauro Gervasini

V

N° 11 / 2016

Visioni dal fondo n° 11/2016

Visioni dal fondo

Il cinema di oggi ci piace? Per una volta non ci interessa parlare di industria culturale, quanto piuttosto di valori cinematografici. E qui, francamente, è difficile allinearsi al perenne canto funebre sulla decadenza del contemporaneo rispetto...

Roy Menarini

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Phil Spector: Do You Remember Rock’n’Roll Radio? Editoriale Giona A. Nazzaro 25 / 2009
Capitolo 3. Un bestseller che non tutti hanno letto (2006) Haiducii Tommaso Labranca 24 / 2009
Girare a Sinistra Editoriale Aldo Fittante 24 / 2009
Schizoidi Collateral Tommaso Labranca 24 / 2009
Capitolo 2. L’Europa con dieci euro al giorno (2004) Haiducii Tommaso Labranca 23 / 2009
Invidia Collateral Tommaso Labranca 23 / 2009
Osama il prossimo tuo Editoriale Raffaella Giancristofaro 23 / 2009
Capitolo 1. La sposa occidentale (2005) Haiducii Tommaso Labranca 22 / 2009
Io lo conoscevo bene Editoriale Mauro Gervasini 22 / 2009
Rughe Collateral Tommaso Labranca 22 / 2009
Divismo Collateral Tommaso Labranca 21 / 2009
Film che odiano le donne Editoriale Mario Sesti 21 / 2009
Domenica Collateral Tommaso Labranca 20 / 2009
Panni sporchi Editoriale Mauro Gervasini 20 / 2009
Concertone Collateral Tommaso Labranca 19 / 2009
Non sarà un’Avventura Editoriale Aldo Fittante 19 / 2009
Fondi Collateral Tommaso Labranca 18 / 2009
Big Crash Editoriale Mauro Gervasini 17 / 2009
Casini Collateral Tommaso Labranca 17 / 2009
Buone (e cattive) notizie Editoriale Aldo Fittante 16 / 2009
Scosse Collateral Tommaso Labranca 16 / 2009
Giornalista giornalista Editoriale Aldo Fittante 15 / 2009
Parenti Collateral Tommaso Labranca 15 / 2009
Libri Collateral Tommaso Labranca 14 / 2009
Questa dura terra Editoriale Mauro Gervasini 14 / 2009
Opifici Collateral Tommaso Labranca 13 / 2009
Perché tiferò il Trap Editoriale Aldo Fittante 13 / 2009
6-36-66 Collateral Tommaso Labranca 12 / 2009
Il sole non è per loro Editoriale Mauro Gervasini 12 / 2009
Evolution Editoriale Enrica Re 10 / 2009

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy