Mamma Mia! - Ci risiamo di Ol Parker - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che I gioielli di Madame de... è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 02:20.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
8155
cineteca
2939
servizi
2701
opinionisti
1720
locandine
993
serialminds
739
scanners
471
Recensione pubblicata su FilmTv 36/2018

Mamma Mia! - Ci risiamo


Regia di Ol Parker

È passato qualche anno dal matrimonio che aveva concluso Mamma mia!: Donna non c’è più e per omaggiarla Sophie ha deciso di rinnovare l’albergo e re-inaugurarlo con una grande cerimonia. Nel frattempo, ripensa a quella straordinaria estate in cui sua madre conobbe i suoi tre padri, approdò sull’isoletta greca e decise di restarci. È naturale che i personaggi di un musical siano poco più che funzioni narrative e spettacolari, ma questo non è un musical, è un greatest hits, e le performance - fatte salve un paio di coreografie di gruppo - virano più dalle parti del Festivalbar in playback. Visto che Mamma mia! aveva già accatastato quasi tutti i tormentoni degli ABBA, per questo sequel cinematografico (che non corrisponde a nessun musical teatrale, come il primo, ma solo al desiderio di rimonetizzare, dieci anni dopo, quello che fu un inaspettato successone commerciale nel 2008) si deve scavare un po’ più a fondo nella discografia, ma non temete: Mamma mia e Dancing Queen ci sono comunque, cucite alla bell’e meglio tra una breve scenetta di collegamento e l’altra, dove nessun membro anziano del cast sembra a proprio agio (forse solo Stellan Skarsgård) e le new entry giovani, per quanto s’impegnino, non si scollano dall’imitazione-macchietta (eccezion fatta per Lily James, che saggiamente non ci prova nemmeno a rifare Meryl Streep). Così, tra scenografie di cartapesta e tramonti da cartolina in CGI, la sensazione è quella di un collage appiccicato insieme di gran fretta, posticcio come l’apparizione finale di Cher e disonesto come Streep copiaincollata sui manifesti promozionali quando nel film quasi non c’è.

I 400 colpi

AC
4
FDM
5
FM
6
RMO
2
media
4.3
Mamma Mia! - Ci risiamo (2018)
Titolo originale: Mamma Mia! Here We Go Again
Regia: Ol Parker
Genere: Musicale - Produzione: Usa/Gb - Durata: 114'
Cast: Amanda Seyfried, Lily James, Cher, Christine Baranski, Dominic Cooper, Meryl Streep, Stellan Skarsgård, Andy Garcia, Celia Imrie, Alexa Davies, Jessica Keenan Wynn, Julie Walters, Hugh Skinner
Sceneggiatura: Ol Parker

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Alice Cucchetti

Nasce a Busto Arsizio, studia a Bologna, vive a Milano. I suoi genitori le hanno sempre detto di non guardare i telefilm, inevitabilmente indirizzandola verso un consumo appassionato e compulsivo di serialità televisiva. Tra gli autori storici di Serialmente.com e co-fondatrice di Mediacritica.it, ha curato la rubrica Cinetv di "Nocturno" e ha collaborato, tra gli altri, con Best Movie, Best Serial, Abbiamoleprove, Grazia.it, Osservatorio Tv. Ama le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici, i paradossi temporali, i gatti e il cioccolato. Oltre che sulle pagine di Film Tv, dove cura le rubriche Serial Minds e Telepass, chiacchiera ai microfoni di "Pilota - Un podcast sui telefilm", il programma sulle serie tv di Querty.it.


Alice Cucchetti

Nasce a Busto Arsizio, studia a Bologna, vive a Milano. I suoi genitori le hanno sempre detto di non guardare i telefilm, inevitabilmente indirizzandola verso un consumo appassionato e compulsivo di serialità televisiva. Tra gli autori storici di Serialmente.com e co-fondatrice di Mediacritica.it, ha curato la rubrica Cinetv di "Nocturno" e ha collaborato, tra gli altri, con Best Movie, Best Serial, Abbiamoleprove, Grazia.it, Osservatorio Tv. Ama le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici, i paradossi temporali, i gatti e il cioccolato. Oltre che sulle pagine di Film Tv, dove cura le rubriche Serial Minds e Telepass, chiacchiera ai microfoni di "Pilota - Un podcast sui telefilm", il programma sulle serie tv di Querty.it.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy