Gomorra (e dintorni)

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Conan il barbaro è il film da salvare oggi in TV.
Su Spike alle ore 23:30.

Il 29 giugno scorso è uscito negli Usa Soldado , di Stefano Sollima. In Italia uscirà a ottobre, intanto vi riproponiamo la locandina del film di cui Soldado è sequel, ossia Sicario di Denis Villeneuve.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

La citazione

«Lui adesso vive ad Atlantide / con un cappello pieno di ricordi / ha la faccia di uno che ha capito / e anche un principio di tristezza in fondo all'anima / nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata / e a volte ritiene di essere un eroe. (Francesco De Gregori - Atlantide)»

scelta da
Matteo Bailo

cinerama
8027
servizi
2604
cineteca
2566
opinionisti
1669
locandine
984
serialminds
719
scanners
467
Articolo pubblicato esclusivamente su questo sito

Gomorra (e dintorni)


Gomorra, atto terzo: dal 17 novembre su Sky Italia HD

«I re cadono, i fantasmi ritornano, la guerra ricomincia» così Sky lancia la nuova terza stagione di Gomorra, che riprende esattamente dove era finita la seconda, ossia poco dopo la morte di Don Pietro Savastano, abbattuto a colpi di pistola al cimitero in visita alla tomba della moglie dall’Immortale Ciro Di Marzio (Marco D’Amore). Già nel trailer però Ciro dice che l’Immortale è morto, a causa dell’implosione della sua alleanza con gli altri boss e soprattutto della morte di sua figlia per mano di Malammore (Fabio De Caro), che è per questo il personaggio più odiato dai fan della serie. Questa tragedia ha distrutto Ciro, rendendolo una facile pedina nelle mani di Genny (Salvatore Esposito). Quest’ultimo è però un vincitore riluttante, perché ha cercato di evitare di essere nuovamente risucchiato dalla violenza di Secondigliano, preferendogli il mondo più “civile” ma almeno altrettanto corrotto di Roma. Ora l’eredità dell’impero di Don Pietro lo obbliga a entrare in azione, ma basterà il suo ritorno a riempire il vuoto di potere? La nuova stagione promette nuovi feroci personaggi da zone di Napoli che finora la serie non aveva mai toccato. Arturo Muselli interpreta infatti il capo della fazione dei “talebani”, un gruppo che semina il terrore nel centro della città e la cui espansione obbligherà anche gli altri boss partenopei a scendere in campo. Dal trailer sembra di capire che i talebani si scontreranno con Genny, ma il ruolo di tutti gli altri rimane un’incognita a partire da quello di Ciro, che non sembra avere più alcuna motivazione per partecipare a questo gioco se non vendicarsi di Malammore. Quest’ultimo, che era il più fedele a Don Pietro, potrebbe prendere le parti di Genny, così come decidere che è arrivato invece il suo turno sul trono. Non vanno poi dimenticate le donne, da Scianel (Cristina Donadio) che ha perso un figlio ed è nei guai con la legge ma non è di certo una che molla l’osso, a Patrizia (Cristiana Dell’Anna), che si era molto avvicinata a Don Pietro ed è apparsa davvero scaltrissima nella scorsa stagione. Quanto ci metterà a capire che Ciro ha agito con il beneplacito di Genny? A scombinare le carte si aggiunge un ulteriore nuovo personaggio, dal ruolo impossibile da prevedere per come viene presentato. Si tratta infatti di “un ragazzo della Napoli bene affascinato dalla camorra” interpretato da Loris De Luna. Anche quest’anno al timone della serie gli showrunner Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli, coadiuvati da altri sceneggiatori tra cui Ludovica Rampoldi e soprattutto dai due registi rimasti dopo l’addio di Stefano Sollima: Claudio Cupellini e Francesca Comencini. (@ foto: Gianni Fiorito)


Articoli consigliati


Gomorra - La serie» Serial Minds (n° 23/2014)
Ritorno a Scampia» Servizi (n° 18/2016)
Non datevi pace» Servizi (n° 21/2016)
Black Mirror n° 21/2016» Black Mirror (n° 21/2016)
Citizen Saviano - Intervista a...» Interviste (n° 23/2014)
Black Mirror n° 33/2014» Black Mirror (n° 33/2014)
Gomorra - La serie» Serial Minds (n° 25/2016)
MALAMMORE?» Editoriale (n° 27/2016)
Stop&Go: serie che si fermano e...» Servizi (n° 37/2017)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy