Scanners - Caccia all'inedito

970x250.JPG

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Laurence Anyways

Regia: Xavier Dolan

Anno: 2012
Genere: Mélo
Produzione: Canada/Francia
Durata: 168 minuti

Cast: Melvil Poupaud, Suzanne Clément, Nathalie Baye, Monia Chokri, Susan Almgren, Yves Jacques, Sophie Faucher, Magalie Lépine Blondeau, Catherine Bégin, Emmanuel Schwartz

Laurence ha 35 anni, scrive romanzi e poesie, insegna letteratura francese al liceo. Interroga gli alunni, ma soprattutto le parole: ne rilegge la storia, mette in questione la fama di Céline, demistifica la prosa di Proust, considera il talento degli uomini al cospetto del tempo. Riconsidera l’uno, nella società. Sino a che non riconsidera se stesso, sino a che un giorno, nell’isterica foga, nella gioia d’amore con Fredérique detta Fred, le dice d’un tratto «io muoio». Come a inverare quel «se solo potessimo suicidarci, nella mente, per rinascere ancora» che sussurrava l’adolescente Dolan in J’ai tué ma mère, questo fa Laurence: morire per rinascere. Donna. E i frammenti di questo film, lungo 168 minuti e 15 anni, sono la storia di questo passaggio, sono l’essere transessuale nei propri occhi e in quelli di Montréal negli anni 80, sono le tempeste familiari, le discriminazioni e le aggressioni, sono i riconoscimenti. Sono la seconda metà d’esistenza di una donna che non ha mai vissuto la prima. E sono la cronaca dell’amore di Laurence e Fred, le andate e i ritorni, le cadute e le resistenze, le morti apparenti e le sopravvivenze del rapporto tra lui che donna continua ad amarla, a farne la propria A, la propria Z, e lei che continua a ricambiare, mentre cerca di allontanarlo, mentre cerca di ricostruire se stessa. Sono loro, sono il furore e il gelo, il loro sentimento esclusivo, la guerra identitaria d’ognuno per un posto nel mondo. Sono la loro separazione che è solo un altro atto d’amore, sono il tempo che li ha cambiati, sono quella bugia e quella verità pronunciata nell’aurora del sentimento: perché è vero e non è vero che Laurence Alia (“l’altro”, nel nome) è Laurence comunque, è Laurence Anyways. Dolan raggiunge la giusta misura della sua urgenza espressiva in un mélo smisurato, il suo Un anno con 13 lune, un film che tra camp e pop non sceglie il grottesco, ma cura l’umano. Come un Truffaut d’oggi, racconta con il lessico di biografia, film e letture, immagini e feticci: c’è spettacolo ovunque, c’è una drammaturgia finemente teatrale, c’è il gusto per il design che arde sotto il sole cocente delle brutture del mondo, c’è l’estetica da videoclip che si fa lirica kitsch e struggente. Ci sono attori in stato di grazia, persone vere su schermo. E c’è un autore che sa bruciar la bellezza e contemplarne le ceneri. In dvd e Blu-ray, a partire da 13,50.

Old Joy (2006)

Regia di Kelly Reichardt

Kurt (interpretato dal cantante Bonnie “Prince” Billy) non s’è mai messo - dice - in una situazione da cui era certo di non poter uscire. Mark non è più quello di un tempo: sta per avere un...

FilmTv n° 49 / 2014

Hors Satan (2011)

Regia di Bruno Dumont

Lei lo accudisce, lui l’accompagna. Alla deriva, nel paesaggio aspro e verdeggiante di Côté d’Opale. Lei lo sfama, in modo disinteressato. Lui uccide suo padre, che la opprime. «Così andava fatto...

FilmTv n° 10 / 2014

Berberian Sound Studio (2012)

Regia di Peter Strickland

Parlato per il 75% in italiano, Berberian Sound Studio è un omaggio al cinema nostrano. Quello intorno agli anni 70, dell’artigianato e dell’autorialità ricavata all’interno dei generi....

FilmTv n° 49 / 2013

The Battery (2012)

Regia di Jeremy Gardner

Scuola Fémis, sceneggiatrice per Ozon e Bonitzer, Marina de Van passa dal delegittimare tabù nelle satire dei primi lavori (le lezioni incestuose del corto Bien sous tous rapports, la...

FilmTv n° 31 / 2014

The Station (2013)

Regia di Marvin Kren

Scuola Fémis, sceneggiatrice per Ozon e Bonitzer, Marina de Van passa dal delegittimare tabù nelle satire dei primi lavori (le lezioni incestuose del corto Bien sous tous rapports, la...

FilmTv n° 31 / 2014

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Un homme qui crie Mahamat-Saleh Haroun Claudio Bartolini 22 / 2013
Lola Versus Daryl Wein Chiara Bruno 21 / 2013
Outpost Steve Barker Claudio Bartolini 21 / 2013
The We and the I Michel Gondry Giulio Sangiorgio 21 / 2013
Contre toi Lola Doillon Claudio Bartolini 19 / 2013
Killing Bono Nick Hamm Ilaria Feole 19 / 2013
Poussières d'Amérique Arnaud des Pallières Giulio Sangiorgio 19 / 2013
I Saw the Devil Jee-woon Kim Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Materia oscura Massimo D'Anolfi, Martina Parenti Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Wuthering Heights Andrea Arnold Ilaria Feole 18 / 2013
Mary and Max Adam Elliot Ilaria Feole 17 / 2013
My Joy Sergey Loznitsa Roberto Manassero 17 / 2013
Wrong Quentin Dupieux Giulio Sangiorgio 17 / 2013
Les liens du sang Jacques Maillot Mauro Gervasini 16 / 2013
Take This Waltz Sarah Polley Ilaria Feole 16 / 2013
The Man on the Train Mary McGuckian Mauro Gervasini 16 / 2013
Cannibal Vegetarian Branko Schmidt Claudio Bartolini 15 / 2013
Chroniques sexuelles d'une famille d'aujourd'hui Pascal Arnold, Jean-Marc Barr Giulio Sangiorgio 15 / 2013
Marfa Girl Larry Clark Chiara Bruno 15 / 2013
388 Arletta Avenue Randall Cole Mauro Gervasini 14 / 2013
I'm Here Spike Jonze Giulio Sangiorgio 14 / 2013
Rampart Oren Moverman Mauro Gervasini 14 / 2013

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy