Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Sieranevada

Regia: Cristi Puiu

Anno: 2016
Genere: Drammatico
Produzione: Romania/Francia/Bosnia ed Erzegovina/Croazia/Macedonia
Durata: 173 minuti

Cast: Mimi Branescu, Judith State, Bogdan Dumitrache, Dana Dogaru, Sorin Hedeleni, Ana Ciontea, Tatiana Jekel, Valer Dellakeza, Ioana Craciunescu

Una riunione di famiglia in attesa d’un pranzo commemorativo, una festa per celebrare i 40 giorni dalla morte del patriarca, un atto d’amore postremo, secondo il dettame del rito ortodosso. 2 ore e 53 minuti di film, chiusi in un appartamento di Bucarest, in attesa del pasto. Un Kammerspiel pieno di gente, nonne, madri, figli, amanti e mariti, un mucchio eterogeneo anagraficamente, differente per ceto, per credo politico, ma drammaticamente omogeneo secondo le norme del sistema-famiglia. Una ciarla continua, irritabile e instabile, irragionevole e isterica. Un jeu de massacre gratuito, che s’accende e si spegne a seconda del momento, del discorso d’occasione, con l’on/off incastrato tra il sensibile e il labile, in un folle balbettio di (ri)sentimenti, in un andirivieni di pathos e apatia. Il titolo scelto da Puiu per questo suo film, in Concorso a Cannes 2016, è un assurdo, che identifica un luogo. Luogo per luogo, parte per il tutto: il focolare domestico, ça va sans dire, sono le camere della Romania. La stessa che il cinema di questo paese, tra un Mungiu, un Sitaru e un Porumboiu, scruta da 15 anni a questa parte, con quello sguardo di cui lo stesso Puiu, da La morte del signor Lazarescu in poi, è stato principale portatore. Un presente su cui pesa il passato, il defunto, l’estinto carissimo, l’ombra del ricordo del comunismo, l’ossessione per le bugie del potere (qui a raggio globale e poi intimo: da Ceausescu si passa all’11 settembre 2001, alla tragedia di “Charlie Hebdo”, poi ai tradimenti tra parenti), il surrealismo concreto di un mondo privo di centro identitario (e dunque di un fulcro narrativo, di uno sviluppo coerente, di un progetto di senso preciso), e il seguente bisogno costante, da parte di ognuno, di simboli e rituali con cui costruirsi, a cui appigliarsi, con cui salvarsi. Come sempre, Puiu sceglie di salvaguardare il grottesco, con la sua macchina da presa che si dichiara immediamente punto d’osservazione impotente e imparziale, incapace di aprire le porte, di dettare il ritmo dell’umana e troppo umana commedia, con quel distacco ghignante che sa di satira e resa. Come fosse lo sguardo del morto, come fosse un turista in Sieranevada. Signori e signore, ecco L’angelo sterminatore di Puiu, un film frammentato, farsesco, umanista, esteticamente estremo, sicuramente stremante: non arriva il momento di mangiare, non arriva lo stacco delle lunghissime inquadrature, non importa che il racconto abbia un fine. Quel che conta è solo l’accumulo di presente, per comprendere quel di cui è fatto e sfatto un paese. In dvd francese da € 19,99. 

The Day He Arrives (2011)

Regia di Sang-soo Hong

Una volta uscito in sala (il 22/8/2013) In Another Country, primo suo film distribuito in Italia, invitiamo a recuperare il titolo precedente, The Day He Arrives, undicesimo...

FilmTv n° 24 / 2013

A Spell to Ward Off the Darkness (2013)

Regia di Ben Rivers, Ben Russell

Incontro tra due ipotesi di cinema post-etnografico, oltre le secche del rigore accademico e aperte al pastiche di linguaggi, sempre fuori formato e disponibili all’installazione museale: da un...

FilmTv n° 03 / 2015

Camille Claudel 1915 (2013)

Regia di Bruno Dumont

«Ho bisogno della terra per filmare gli esseri umani. Filmandole, le Fiandre restituiscono una parte dell’esistenza umana ». 3 atti, come canone bellico: vita rurale ordinaria, esperienza della...

FilmTv n° 10 / 2014

Viva (2007)

Regia di Anna Biller

Anna Biller è regista, sceneggiatrice, scenografa, costumista, montatrice, produttrice, interprete dei suoi film. Corti (il trittico Three Examples of Myself as Queen, che anticipa i...

FilmTv n° 09 / 2015

Yoga Hosers (2016)

Regia di Kevin Smith

Comunemente noto come «il film col cadavere che peta», Swiss Army Man è un oggetto difficilmente identificabile dalle etichette critiche d’occasione. Un evento: perché certifica un...

FilmTv n° 51 / 2016

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Francesca Luciano Onetti Claudio Bartolini 05 / 2017
Sonno Profondo Luciano Onetti Claudio Bartolini 05 / 2017
The Editor Adam Brooks, Matthew Kennedy Claudio Bartolini 05 / 2017
Le fils de Joseph Eugène Green Luca Pacilio 03 / 2017
The Ones Below David Farr Giulio Sangiorgio 03 / 2017
Kaili Blues Gan Bi Luca Pacilio 01 / 2017
Le bois dont les rêves sont faits Claire Simon Ilaria Feole 01 / 2017
Sieranevada Cristi Puiu Giulio Sangiorgio 01 / 2017
Swiss Army Man Dan Kwan, Daniel Scheinert Giulio Sangiorgio 51 / 2016
Wiener-Dog Todd Solondz Ilaria Feole 51 / 2016
Yoga Hosers Kevin Smith Alice Cucchetti 51 / 2016
Big Man Japan Hitoshi Matsumoto Fiaba Di Martino 49 / 2016
Symbol Hitoshi Matsumoto Nicola Cupperi 49 / 2016
Chevalier Athina Rachel Tsangari Giulio Sangiorgio 45 / 2016
Évolution Lucile Hadzihalilovic Giulio Sangiorgio 45 / 2016
Fidelio, l'odyssée d'Alice Lucie Borleteau Ilaria Feole 45 / 2016
Sarah préfère la course Chloé Robichaud Alice Cucchetti 43 / 2016
Sport de filles Patricia Mazuy Fiaba Di Martino 43 / 2016
The Fits Anna Rose Holmer Ilaria Feole 43 / 2016
A Map of The Art Dominik Graf Giulio Sangiorgio 41 / 2016
Beloved Sisters Dominik Graf Giulio Sangiorgio 41 / 2016
Dreileben Trilogy Christian Petzold, Christoph Hochhäusler, Dominik Graf Giulio Sangiorgio 41 / 2016
Chi-Raq Spike Lee Alice Cucchetti 37 / 2016
Red Hook Summer Spike Lee Andrea Fornasiero 37 / 2016
Altiplano Peter Brosens, Jessica Woodworth Luca Pacilio 33 / 2016
Heli Amat Escalante Mauro Gervasini 33 / 2016
Journal d'une femme de chambre Benoît Jacquot Luca Pacilio 33 / 2016
Aferim! Radu Jude Adriano Aiello 31 / 2016
Der Glanz des Tages Tizza Covi, Rainer Frimmel Giona A. Nazzaro 31 / 2016
Tirez la langue, mademoiselle Axelle Ropert Fiaba Di Martino 31 / 2016

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy