Servizi / Interviste

Servizi /// Presentazioni, interviste, Lost Highway, filmografie, approfondimenti.

Benedetto il frutto


Negli ultimi anni, il panorama televisivo si è popolato di protagoniste complesse: una serialità femminista?

Com’è fatta una serie femminista? Le risposte sono tante, come le forme di femminismo. «Perché scrivi personaggi femminili forti?» chiedevano a Joss Whedon già negli anni 90 di Buffy, la preda/final girl che si mutava in cacciatrice. «Proprio perché qualcuno continua a farmi questa domanda» rispondeva lui, e vent’anni dopo deve ancora fargli eco il George R.R. Martin di Il trono di spade, “giustificando” Daenerys o Cersei con un lapalissiano «ho sempre pensato che le donne fossero persone». Ma, dalle pioniere Lucille Ball e Mary Tyler Moore (anche importanti produttrici), è ancora e sempre una questione di rappresentazione, di quel che si vede (e quello che no) dentro lo specchio potente del piccolo schermo: un concetto che Federica Fabbiani, nel suo Zapping di una femminista seriale (Ledizioni, pp. 142, € 16) allarga all’evoluzione della Storia femminile e dei movimenti per i diritti delle donne, la cui raffigurazione televisiva (o cinematografica, se è per questo) è tutt’ora affidata a un elenco sparuto (e raramente memorabile) di titoli. Anche se l’ultimo biennio televisivo Usa è stato caratterizzato da un’onda femminile/femminista, innescatasi prima dell’avvio del #MeToo e, se si considerano i tempi produttivi, pure prima dell’elezione trumpiana: da The Handmaid’s Tale a GLOW a The Good Fight, molti progetti nati come una celebrazione (anche per contrasto) dell’emancipazione hanno dovuto risvegliarsi, volenti o nolenti, militanti. Sempre che non lo fossero, e fieramente, dal principio, come Jill Soloway (Transparent, I Love Dick) o Ryan Murphy (tutti gli American Horror e Crime Story, Feud, Pose), che hanno sempre fatto tv politica, sia nei temi affrontati sia nella scelta di affidare ruoli a volti e corpi non conformi (attrici over 50, interpreti queer) sia nella composizione delle troupe, etc. Oppure senza nemmeno porsi il problema, se non incidentalmente: complici il consolidarsi del formato dramedy, più libero dalle griglie industriali del tubo catodico, più personale/autoriale, e un modificarsi del panorama mediale (che con l’avvento delle piattaforme streaming è in costante cerca di nuovi contenuti), la tv si è popolata di una varietà di voci, sguardi e storie un tempo impensabile. Non solo personaggi femminili forti, dunque, ma pure deboli, crudeli, contraddittori, sgradevoli, «troppo difficili da sintetizzare» come canta la sigla dell’ultima stagione di Crazy Ex-Girlfriend. Se c’è un filo rosso che ci piace seguire è quello srotolato da protagoniste in fuga, più o meno consapevole, da un ruolo o da una funzione, per diventare identità complesse, nell’esaltante realizzazione di sé come nell’abisso di un’impietosa autoanalisi. Quasi (per quanto fittizie) persone: dalle antieroine di Phoebe Waller-Bridge (Fleabag e Killing Eve) alla signora Maisel, verso un mondo in cui certe domande sono senza senso, perché ne abbiamo di migliori.

Maccio Maccio Man

Rocco Moccagatta

Dal fortunato esordio cinematografico, anche come regista, di Italiano medio (quasi 4 milioni di incasso nel 2015) alla piccola grande scommessa di Omicidio all’italiana il passo non è breve per Maccio Capatonda. Che all’...

FilmTv n° 09/2017

Cannes 2017: Semaine de la Critique - Una storia siciliana

Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

NOTTE. AUTUNNO 1993 - INVERNO 1996.
Si consuma il fatto di mafia più tremendo della recente storia siciliana. Decidiamo entrambi di andare via da Palermo, per proseguire i nostri studi altrove e provare a liberarci del veleno assorbito...

FilmTv n° 20/2017

Blade Runner 2049

Ilaria Feole

Lacrime nella pioggia

Per gli spettatori sono passati 35 anni, nella finzione solo 30: per colmare la lacuna e raccontare cosa è accaduto fra Blade Runner e il sequel, Ridley Scott e Denis Villeneuve hanno commissionato tre corti...

FilmTv n° 39/2017

Speciale Ingmar Bergman - Come in uno specchio

Emanuela Martini, Matteo Marelli, Roberto Silvestri, Roberto Manassero, Pier Maria Bocchi

Gioco di ombre 

«Era una tenda nera che io vedevo nella mia camera di bambino, all’aurora o al tramonto, quando ogni cosa diventa viva e temibile, quando i giocattoli stessi si trasformano in cose ostili o semplicemente...

FilmTv n° 29/2018

[Venezia 75 - Fuori concorso] Vicino a lei

Rinaldo Censi

Il testo che pubblichiamo di seguito è una pagina inedita tratta dal “diario” di Angela Ricci Lucchi. È stata letta da Yervant Gianikian durante la 19a edizione della Milanesiana, in suo ricordo. Angela era da pochi mesi deceduta. Difficile...

FilmTv n° 35/2018

Archivio Servizi

Titolo Autore FilmTv n°
A passeggio col Signor F nel parco che suo nonno rubò all’inverno - Seconda puntata Raffaele Riba 46 / 2019
Ancora 24 ore - Intervista a James Mangold Alice Cucchetti 46 / 2019
Il cinema ad alta voce Roberto Manassero 46 / 2019
Intervista a Fabrizio Tassi Giulio Sangiorgio 46 / 2019
Intervista a Jacopo Chessa Mauro Gervasini 46 / 2019
Mancia competente #15 - Ridi, pagliaccio! Eddie Bertozzi 46 / 2019
Popolari populisti aristocratici impopolari Alberto Pezzotta 46 / 2019
Salvate l'agente Ryan Mauro Gervasini 46 / 2019
Salve Regina Alice Cucchetti 46 / 2019
A passeggio col Signor F nel parco che suo nonno rubò all’inverno - Prima puntata Raffaele Riba 45 / 2019
Feuilleton #05 - Piccoli racconti d'appendice Carolina Crespi 45 / 2019
Il dolore degli altri - Intervista a Pippa Bianco Marianna Cappi 45 / 2019
Il ritorno di Adrian Alice Cucchetti 45 / 2019
Intervista a Hanna Antonina Wojcik Slak Maria Sole Colombo 45 / 2019
Intervista a Nicolas Bedos Pedro Armocida 45 / 2019
Oltre il reale - Intervista a Andrea Segre Alice Cucchetti 45 / 2019
Orso cammina con me - Intervista a Lorenzo Mattotti Giulio Sangiorgio 45 / 2019
Per un pugno di giga - Intervista a Bong Joon-ho e Song Kang-ho Emanuele Sacchi 45 / 2019
Viva RayPlay! - Intervista a Elena Capparelli Alice Cucchetti 45 / 2019
Dal profondo delle tenebre Giona A. Nazzaro 44 / 2019
Il ritorno del re Pier Maria Bocchi 44 / 2019
Intervista a Donatello Fumarola Matteo Marelli 44 / 2019
L'età dell'innocenza - Intervista a Jean-Pierre e Luc Dardenne Marianna Cappi 44 / 2019
L’arte è videomobile Luca Beatrice 44 / 2019
Provincia & Rock'n'Roll - Intervista a Matteo Oleotto Adriana Marmiroli 44 / 2019
Za: clown, filosofo, genio del marketing Alberto Pezzotta 44 / 2019
Educazione balcanica - Intervista a Gabriele Salvatores Ilaria Feole 43 / 2019
Esordi - Intervista a Carlo Sironi Matteo Marelli 43 / 2019
Intervista a Babis Makridis Fiaba Di Martino 43 / 2019
Intervista a Marco Bonfanti Maria Sole Colombo 43 / 2019

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy