Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il silenzio degli innocenti è il film da salvare oggi in TV.
Su Spike alle ore 01:10.

Il 24 aprile è la data in cui usciranno in Francia dvd e bluray di High Life di Claire Denis, con Robert Pattinson e Juliette Binoche. Ancora non è prevista un'uscita nelle sale italiane, ma per l'occasione rispolveriamo la recensione di un altro film invisibile della stessa regista.

State già seguendo su TIMVision la seconda stagione di Killing Eve ? Vi riproponiamo l'intervista doppia alle due attrici protagoniste realizzata per l'arrivo della prima stagione, l'anno scorso.

Remake, reboot, prequel, sequel. E degli adattamenti, non possiamo proprio fare a meno? L'opinione di Roy Menarini.

Michelle Yeoh è appena stata scelta da James Cameron per i tre sequel previsti di Avatar. Vi riproponiamo allora la locandina di Emanuela Martini scritta per il film del 2009.

Sulla seconda stagione abbiamo pareri discordi (cfr. il Perché sì / Perché no di FilmTv n° 16). Ma la prima stagione di The OA ci era piaciuta molto: la recensione di Giulio Sangiorgio.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

In edicola: Martedì, 23 Aprile, 2019

Speciale Avengers: Endgame, interviste ai registi Michel Ocelot e Denys Arcand, Lost Highway sui samurai al cinema, i migliori film italiani: Bellissima, analisi sul rapporto tra cinema e lavoro, Scanners di Un couteau dans le coeur, Serial Minds di Miracle Workers, locandina di Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Giovani, carini e... spettatori!

Che cosa ci piacerebbe facessero i nostri figli quando non giocano alla Playstation, guardano video su YouTube o bighellonano in chat? Magari, che leggessero un buon libro (persino un fumetto, che, invece, un tempo era indizio conclamato di debolezza mentale...) o che andassero al cinema. Quest’ultima abitudine, che a tanti di noi ha letteralmente salvato la vita, per loro è molto meno attraente oggi. A parte, forse, qualche blockbuster comandato, i cartoon globali e gli horror liofilizzati Usa che sono spesso gli unici a mettere in scena come protagonisti giovanissimi e adolescenti. Però, se scorriamo gli incassi di questo periodo, troviamo due film che quel pubblico l’hanno richiamato al cinema eccome! After ha raggranellato quasi 3.5 milioni di euro in pochi giorni, un esordio col botto, mentre A un metro da te, dopo tre settimane di programmazione, sfiora i 5 milioni. Anche se piuttosto diversi tra loro, attingono al medesimo bacino di spettatori (i teen, dai 13-14 anni, fino agli young adult, i “giovani adulti”, che d’un soffio, come new adult, arrivano ai 25/30, in generale più ragazze che ragazzi). After è, in formula algebrico-produttiva, Twilight + Cinquanta sfumature, il brivido della prima volta (super glamour) della ragazzina torta di mele e salopette con il bello e dannato della scuola, ghirigori di schiuma sulla schiena di lei, anziché le scudisciate sul culetto con parola di sicurezza di mr. Grey. La fanfiction che si fece romanzo miliardario e ora film (modestissimo, ma furbissimo) anticipa anagraficamente il meccanismo acchiappa-gonzi della letteratura rosa piccante (nel frattempo sdoganata pure per la terza età da Book Club - Tutto può succedere, con le carampane dell’ex new Hollywood ora old che spasimano sulle pagine di EL James). A un metro da te, invece, pesca in un laghetto poco distante, magari alimentato dalle copiose lacrime versate su storie costruite sempre sul medesimo ordito (adolescente malato/a, meglio se di una malattia strana, invalidante sul piano dei rapporti sociali e oltre, una storia d’amore che scavalca l’handicap, genitori e adulti spesso antagonisti), in genere un bestseller alle spalle, ma non necessariamente, perfette anche come galateo sentimentale per le nuove generazioni (amore platonico, poco o niente sesso). Tu chiamali, se proprio vuoi, teen weepie (“strappalacrime”), e prepara i fazzoletti. Da Colpa delle stelle a Il sole a mezzanotte, passando per Noi siamo tutto (con il nostro Bianca come il latte rossa come il sangue quale apripista in tempi non sospetti), ogni anno ne esce almeno uno in grado di calamitare quei target giovani(ssimi) altrimenti refrattari alla sala. Manca solo che se ne accorga qualche produttore italiano.

Sordi in chicche

Uno speciale on line dedicato ad Alberto Sordi per accompagnare il numero della rivista in edicola con la copertina disegnata da Sergio Ponchione e ispirata a Un americano a Roma. Il film di Steno è uno dei 14 interpretati da Albertone in esclusiva digitale su Chili, la maggior parte dei quali - da Il vento m'ha cantato una canzone a I tre aquilotti - autentiche chicche poco conosciute anche agli appassionati di vecchia data. Abbiamo recuperato le cose scritte negli anni su Film Tv sulle opere con Sordi per riproporle in una nuova impaginazione appositamente pensata per il web. Buona lettura!

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv
Se Bong Joon-ho non è il più rilevante dei registi sudcoreani contemporanei di sicuro è nei primi 3 di una ipotetica lista di sani fanatismi cinematografici.
Il suo...

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv
Non osiamo immaginare quanto abbia investito Walmart per inserire degli spot pubblicitari - sotto forma di cortometraggi di 1 minuto, affidati a importanti registi americani...

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv
Mancano 3 giorni alla nuova edizione di Cartoomics, in programma dal 3 al 5 marzo a Rho Fieramilano, con Film Tv nel ruolo di media partner.
L'evento più cinefilo della...

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv

The Hollywood Reporter riporta la notizia (confermata) dell'approdo su Netflix di Louis C.K. Il popolare comico americano sbarcherà sulla piattaforma streaming con due stand...

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv
Nel 1990 Martin Scorsese diresse Made in Milan, un documentario dedicato allo stilista Giorgio Armani, incentrato sulla sua vita, la sua città e il processo creativo...

News
1 Marzo 2017

#CinelabFilmTv
Bright, il nuovo film di David Ayer, con Will Smith, Joel Edgerton e Noomi Rapace, è atteso a dicembre su Netflix.
L'opera sembra spiccare per il suo...

Articolo - Servizio
28 Febbraio 2017

Il cineasta olandese torna sul grande schermo con un thriller psicologico, Elle, interpretato da Isabelle Huppert. Ripercorriamo la sua carriera dagli esordi al "periodo americano",...

Articolo - Cineteca
28 Febbraio 2017

Quando scorrono i titoli di coda di un film tratto dalla letteratura di Philip K. Dick, si ha sempre l’impressione di aver compreso tutto. Pochi minuti dopo, ci si accorge di non aver capito...

Articolo - Cineteca
28 Febbraio 2017

Il detective Nick Curran indaga su un omicidio compiuto con un punteruolo da ghiaccio. Principale sospettata è Catherine Tramell, una scrittrice di successo disibinita, promiscua, bisessuale. Tra...

News
27 Febbraio 2017

Californiano, figlio di un ballerino di Broadway, Mahershala Ali ha bazzicato più tv (Luke Cage, House of Cards) che cinema. Ora, con Moonlight (ma è anche nel cast di...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy