Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Brothers è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 02:35.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

Questo articolo è stato scritto dopo la strage al Bataclan di Parigi, nel novembre 2015. Lo riproponiamo dedicandolo a Johnny Hallyday, scomparso il 6 dicembre scorso a 74 anni, e alla sua idea di rock...

Sarà proiettata al #TFF35 la serie d'autore Tokyo Vampire Hotel , ma Sion Sono è un habitué della rubrica Scanners. Vi proponiamo Himizu e vi consigliamo di scoprire tutti gli altri inediti.

Mentre Sky Atlantic HD trasmette la terza stagione di Gomorra - La serie, riproponiamo la riflessione che il giornalista-scrittore fece in esclusiva per Film TV sull’importanza di una fiction televisiva che a trent'anni dalla prima Piovra ha di nuovo il coraggio di raccontare la criminalità organizzata. Un “sistema” che anche il suo libro ZeroZeroZero, a sua volta destinato a ispirare un'altra serie tv diretta da Stefano Sollima, ha saputo descrivere nei suoi connotati transnazionali.

Visconti e il lato positivo della censura, ovvero quando Gianni Amelio vide per la prima volta Rocco e i suoi fratelli .

La citazione

«Povero pensiero... finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti. (Lev Troskij)»

scelta da
Adriano Aiello

In edicola: Martedì, 12 Dicembre, 2017

Intervista a Christian De Sica, Speciale Cinema & Potere: dialogo con Gianni Canova e intervista a Claire Foy e Matt Smith, Sesso e potere: le ipocrisie di Hollywood parte quinta, Serial Minds di Dark, locandina di Il sole di Aleksandr Sokurov e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Editoriale n° 50/2017

A un membro del Partito si richiedono l’assenza di emozioni personali e un entusiasmo perenne. Da lui ci si aspetta che viva di continuo in uno stato di odio parossistico nei confronti dei nemici esterni e dei traditori interni, di giubilo per le vittorie e di automortificazione davanti al potere e alla saggezza del Partito. Il malcontento prodotto dalla sua esistenza disadornae insoddisfacente viene scientemente proiettato all’esterno e poi dissolto per mezzo di trucchi come i Due Minuti di Odio, mentre la disciplina interna appresa nei primi anni di vita provvede a liquidare in anticipo ogni riflessione che potrebbe produrre atteggiamenti scettici o eversivi. Il primo e più semplice stadio di questa pratica, che può essere insegnato anche ai bambini, si chiama in neolingua stopreato, e implica la capacità di arrestarsi, come per istinto, sulla soglia di qualsiasi pensiero pericoloso. Comprende anche la capacità di non cogliere le analogie, di non percepire gli errori di logica, di fraintendere le argomentazioni più elementari quando sono contrarie [...], oltre a quella di provare noia o ripulsa di fronte a un qualsiasi pensiero articolato che potrebbe portare a posizioni eretiche. In parole povere, lo stopreato è una forma di stupidità protettiva.

Del fascismo di ritorno e dell’analfabetismo colmo d’odio, del gentismo squadrista e della censura del politicamente corretto, dello sfoghismo di massa e dell’opinionismo irrazionalista, ci sono solo tracce, qui dentro. Per George Orwell era solo il 1984.

News
27 Febbraio 2017

Californiano, figlio di un ballerino di Broadway, Mahershala Ali ha bazzicato più tv (Luke Cage, House of Cards) che cinema. Ora, con Moonlight (ma è anche nel cast di...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv

Domani John Turturro​ compie 60 anni. Sky Cinema Cult​ festeggia il compleanno dell'attore americano programmando quattro film.

Si parte alle 17.20 con Mia Madre...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv

Sono 28 i progetti (17 documentari e 11 lungometraggi) selezionati dal bando pubblicato a giugno 2016 dalla Sicilia Film Commission​ nell'ambito del programma Sensi...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv #IlLungoAddio

Accantoniamo per un momento gli Oscar per rendere omaggio a Bill Paxton​, deceduto a soli 61 anni.

Attore e regista versatile, quasi sempre lontano dai...

News
24 Febbraio 2017

I David di Donatello sono i premi “ufficiali” del cinema italiano. I nostri Oscar, i nostri César. C'è stato un tempo nel quale godevano di un certo riconoscimento anche all'estero, specie negli...

News
24 Febbraio 2017

Del mio grado di conoscenza della lingua inglese non frega giustamente niente a nessuno. Ne parlo solo per cercare di coinvolgervi in una riflessione ardita. Diciamo che secondo gli standard dell...

News
10 Febbraio 2017

L'incontrovertibile e l'opinabile nelle critiche a La La Land. Ad esempio: la sgangheratezza di alcune scene è facilmente dimostrabile, dal finto piano sequenza iniziale alla poca...

News
4 Febbraio 2017

Multisala d’essai di un capoluogo di provincia. C’è anche un bar, con ottimi avventori, whiskey irlandese e birre artigianali. Domando a uno degli audaci gestori (perché gestire un multiplex d’...

News
4 Febbraio 2017

Per evitare di commentare fatti alternativi conviene a volte restare sui numeri, che non dicono bugie. Leggendo il rapporto sui dati del mercato cinematografico 2016 di CINETEL si fanno scoperte...

Pagine

Detroit ultima fermata

Dal 23 novembre in sala Detroit di Kathryn Bigelow, ambientato durante la violenta sommossa che nel 1967 sconvolse la città del Michigan, sede della Ford e della Chrysler (quindi, oggi, Fiat). Accolto da polemiche un po' ipocrite negli Stati Uniti, per la descrizione brutale della polizia metropolitana all'epoca coinvolta, il film è lo sconvolgente racconto di un conflitto mai sanato nella società americana, che ancora oggi fa sentire i propri effetti drammatici. Problematico e potente come sempre il cinema dell'autrice di The Hurt Locker, Detroit ci dà l'occasione di riscoprire altri film della prima e unica donna ad avere vinto l'Oscar come miglior regista.

La Newsletter di FilmTv

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy