I 2 soliti idioti di Enrico Lando - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 01/2013

I 2 soliti idioti


Regia di Enrico Lando

Qualcosa è cambiato, nel rituale che porta al cinema masse di italiani nelle grasse feste di Natale. L'anno cinematografico non si chiude con il cinepanettone: Boldi sceglie di passare il Natale a 4 zampe inaugurando il dolciume in Tv e se De Sica arranca nel suo personaggio in compagnia di Lillo & Greg nelle sale che proiettano Colpi di fulmine, al cinema, botteghino canta, I 2 soliti idioti sono già un solito successo. E idiota sarebbe non prenderli sul serio. Biggio & Mandelli, al capitolo 2, si concentrano sulla coppia padre/figlio Ruggero De Ceglie e Gianluca: il primo maschera ripugnante della degenerazione berlusconiana, esponente di una arcaica commedia umana munita d'orizzonti catodici e ovvia (a)morale autoassolutoria, il secondo più responsabile del genitore, eppure frustrato, bisognoso di un garante. Ovvero: qui c'è anche uno dei possibili conflitti generazionali d'oggi, in versione grottesca, nauseante, for dummies. E poi: scimmiottamento della politica (il rigido Teocoli è l'eco di Mario Monti), due o tre cose che gli idioti sanno dei propri tempi (c'è Crisi, la Finanza fa paura quanto la mafia russa), misoginia portata all'esasperazione e poi redenta (Miriam Giovanelli: da prostituta oggetto a imprenditrice soggetto), sciatta parodia dei generi cinematografici (da Karate Kid ad Arancia meccanica), eclettiche effusioni d'affetto (da Pierino a Berlinguer ti voglio bene). E infine cenni di consapevolezza («questi due affossano il cinema») e un senso del politicamente scorretto decisamente ingenuo, ostinato, ottuso. Se poi il brutto Tutto tutto niente niente, a confronto, pare avere l'equilibrio narrativo di una ronde di Sacha Guitry, non importa. Questa non è satira, è un carnevale - sfatto, ributtante, funereo - che ha come unico, sostanziale problema quello di non essere realmente radicale: in una catena antievolutiva, I 2 soliti idioti sono l'anello di congiunzione tra i tormentoni sciocchi dello Zelig televisivo e una nuova apocalisse secondo Ciprì & Maresco. L'umore della commedia all'italiana nera degli Anni 70 è gradevole, rispetto a questo comico per teenager, insieme automatico e repellente, facile e violento, a un passo dalla cattiva coscienza di un Paese.

I 2 soliti idioti (2012)
Titolo originale: I 2 soliti idioti
Regia: Enrico Lando
Genere: Comico - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli, Gianmarco Tognazzi, Teo Teocoli, Miriam Giovanelli, Rosita Celentano, Beatrice Bello

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


La satira puzzolente - Intervista a...» Interviste (n° 51/2012)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy