Chaotic Ana di Julio Medem - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 21/2010

Chaotic Ana


Regia di Julio Medem

Da 10 a 0, i capitoli sono scanditi da un conto alla rovescia, la stessa tecnica usata per ipnotizzare la protagonista; ma i numeri decrescenti sembrano indicare il livello di coinvolgimento dello spettatore. Livello 10: Ana (l'esordiente Manuela Vellés, occhi e corpo da ricordare), candida 20enne un po' hippy, vive a Ibiza dipingendo quadri naïf, quando la mecenate Charlotte Rampling la porta a studiare arte in una comune madrilena. Livello dall'8 al 5: Ana scopre l'amore, il sesso e l'esistenza dentro di sé degli spiriti di numerose donne vissute in epoche precedenti, che si rivelano piuttosto loquaci durante reiterate sedute di ipnosi (curiosa l'assonanza con Un'altra giovinezza di Coppola, anch'esso del 2007). Livello dal 3 all'1: in un convulso viaggio, da intendersi sia come (cattivo) trip sia come traversata (verso New York), Ana si trasforma in vendicatrice femminista, guidata da una dèa sulla via del terrorismo sessuale (sic!). Dedicato alla sorella di Medem, prematuramente scomparsa (i quadri dipinti da Ana sono i suoi), il film trasuda un amore ossessivo per la figura femminile, intrappolato in un'estetica altrettanto febbrile. Il livello 0 si raggiunge molto prima dei titoli di coda.

Chaotic Ana (2007)
Titolo originale: Il caos da Ana
Regia: Julio Medem
Genere: Drammatico - Produzione: Spagna - Durata: 118'
Cast: Manuela Vellés, Charlotte Rampling, Bebe, Nicolas Cazalé, Asier Newman, Matthias Habich, Lluís Homar, Gerrit Graham, Raúl Peña, Giacomo Gonnella

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy