Rubando bellezza di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 46/2016

Rubando bellezza


Regia di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi

Chi (non) ha letto Proust ha capito che il tempo che possediamo è quello che crediamo perduto, e che basta sentire un certo sapore in bocca perché torni a noi. L’omaggio di Wetzl, Bagnoli e Biancardi alla famiglia Bertolucci riparte da qui e non potrebbe essere altrimenti, essendo stato il patriarca-poeta Attilio così appassionato del francese da dedicargli un libro e un film. Tra poesie lette con «voce da calabrone», inserti di Berlinguer ti voglio bene o Ultimo tango a Parigi, riprese oblique di corridoi e vecchie stanze in campagna, interviste a Bernardo, alla moglie di Giuseppe e a Morando Morandini, si inseguono tracce, ricordi, grandi maestri, note di jazz e l’età dell’oro di una triade straordinaria, dove il padre trasformò i figli in personaggi e i figli, pur devoti, si liberarono diventando autori.

I 400 colpi

CB
7
Rubando bellezza (2016)
Titolo originale: -
Regia: Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 94'
Distribuzione: Indipendente
Musiche: Lorenzo Farolfi
Montaggio: Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi
Fotografia: Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli, Danny Biancardi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy