Il più grande sogno di Michele Vannucci - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 47/2016

Il più grande sogno


Regia di Michele Vannucci

Il più grande sogno di Mirko è riabilitarsi infrangendo l’equazione tra borgata (la Rustica di Roma) e devianza sociale. Rinascere a 40 anni, fuori dal carcere, tra le braccia mai avare di affetto e di sostegno della compagna Vittoria, nuovamente vicino alle figlie Michelle e Crystel, stretto però dalla vita tentacolare del quartiere e da una figura paterna nefasta. L’opportunità di riscatto arriva con la sua elezione a presidente del comitato di quartiere, ruolo che lo impegna in un’opera di riqualificazione: tenere lontani la droga e il degrado attraverso la vita del neonato circolo è il suo unico obiettivo. Ad affiancarlo trova l’amico di sempre, Boccione: iroso e logorroico, tipico prodotto umano dell’esistenza marginale, ma capace di improvvise aperture emotive che gli fanno prendere a cuore il progetto di Mirko. Romanesco estremo, macchina a mano nevrotica, come lo stile dei due protagonisti (Mirko, sorprendente nel ruolo di se stesso, e Boccione, interpretato da Alessandro Borghi), impennate di realismo post-pasoliniano di borgata, non esenti da una certa estetizzazione sempre più in voga, l’esordio nel lungometraggio di Michele Vannucci - tratto dal suo corto del 2015 Una storia normale - sporca la fiction con il documentarismo, si incolla al corpo massiccio del protagonista, pennella momenti teneri con qualche spruzzata di humour nero, cerca di volare alto, ma torna spesso a terra a fare i conti con alcune ridondanze e coi rumori della tangenziale. Un’opera comunque generosa e vigile, dal passo incerto, ben accolta nella sezione Orizzonti della Mostra del cinema di Venezia 2016. 

I 400 colpi

AA
6
PA
6
GAN
10
MS
7
media
7.3
Il più grande sogno (2016)
Titolo originale: -
Regia: Michele Vannucci
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 97'
Cast: Mirko Frezza, Alessandro Borghi, Vittorio Viviani, Milena Mancini
Distribuzione: Kino produzioni
Sceneggiatura: Anita Otto, Michele Vannucci

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Sogno o son me stesso? - Intervista a...» Interviste (n° 47/2016)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy