Jet Lag di Danièle Thompson - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 12/2003

Jet Lag


Regia di Danièle Thompson

Aristotele incontra lo star-system: prendete l?unità di tempo e di luogo - una giornata all?aeroporto De Gaulle di Parigi -, metteteci dentro due personaggi - un uomo e una donna, ma sì! - e affidateli a due divi, nell?occasione Juliette Binoche e Jean Reno, i due attori francesi che ultimamente si sono conquistati maggiori credenziali a Hollywood (lei a suon di Oscar, lui a colpi di "blockbuster", da Godzilla a Ronin). Immergeteli in un meccanismo tipico della commedia sofisticata: si incontrano per caso, all?inizio non si piacciono (lui è un finto rude, lei una finta ingenua) ma più si conoscono, più è probabile che sboccerà l?amore; e tutto si giocherà sull?eterna scommessa più antica del mondo (si mettono assieme o no? Lieto fine sì o no?). Tenuto nella misura aurea dei 90 minuti, Jet Lag funziona, ma potrebbe funzionare meglio se il copione fosse più rigoroso: invece si procede a sbalzi, e solo la simpatia e il fascino dei due attori fa da tirante. Danièle Thompson ha scritto il film assieme al figlio Christopher, ma quando lavorava assieme al padre (il regista Gérard Oury) i risultati, da Tre uomini in fuga al Cervello, erano migliori. Avercene, comunque, di film "medi" così: immaginatelo girato a Fiumicino, con due italioti a vostra scelta...

Jet Lag (2002)
Titolo originale: Décalage horaire
Regia: Danièle Thompson
Genere: Commedia - Produzione: Francia/Gran Bretagna - Durata: 90'
Cast: Juliette Binoche, Jean Reno, Sergi Lopez, Scali Delpeyrat

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy