Showtime di Tom Dey - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 18/2002

Showtime


Regia di Tom Dey

Per la serie "l'unione fa la forza" (o dovrebbe farla), due divi in calo al botteghino si uniscono nella speranza di incrociare i rispettivi pubblici. In altri ambienti si chiamerebbe una sinergia, nel caso di Eddie Murphy e Robert De Niro (in quest'ordine nei titoli di testa) è un'alleanza fra l'ex numero uno della commedia afroamericana e il sommo divo italoamericano. In "Showtime" sono due sbirri: Murphy ricicla il se stesso di "Beverly Hills Cop" (con annessa risata del doppiatore Tonino Accolla), De Niro disegna un agente della narcotici cinico e disincantato. Per uno scherzo (assai poco credibile) del destino, diventano entrambi star di un reality-show in stile "Ultimo minuto". Il film diventa così una scusa per sfottere a sangue il mondo delle televisioni commerciali: Tom Dey, il regista, è un raro esempio di cineasta statunitense proveniente da studi accademici (Brown University, Centre des Etudes Critiques di Parigi, American Film Institute) e dalla critica (scriveva su "American Cinematographer"), e si vede. Il suo è il film di un intellettuale che usa i mezzi dell'industria spettacolare per tentarne una critica di costume. Impresa che riesce solo a metà: ma il film, ironico e fracassone, non è privo di un suo ribaldo fascino.

Showtime (2001)
Titolo originale: Showtime
Regia: Tom Dey
Genere: Azione - Produzione: Usa/Australia - Durata: 95'
Cast: Robert De Niro, Eddie Murphy, Rene Russo, William Shatner

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy