Bimba di Sabina Guzzanti - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 47/2002

Bimba - È clonata una stella


Regia di Sabina Guzzanti

La coincidenza tra l'uscita di "S1mone" e quella di "Bimba" è abbastanza clamorosa: in entrambi i film si parla di bellezze "inventate" (la prima è virtuale, la seconda è clonata) e dell'effetto devastante che la pratica della recitazione OGM può avere sul mondo dello spettacolo. Inutile dire che se in "S1mone" l'istrione è l'inventore (Al Pacino), "Bimba" è invece l'ideale veicolo per il trasformismo di Sabina Guzzanti, che si cuce letteralmente il film addosso. Bimba è una starlet nel cui curriculum ci sono solo calendari e spot pubblicitari; sta interpretando il ruolo di Maddalena in una fiction su Gesù, ed è talmente cretina ed egocentrica da pretendere di andare lei, sulla croce, al posto di "quello là". Ma il mondo di Bimba cambia quando scopre di essere stata clonata, usando il DNA di un'insulsa cantante degli anni '60. Paradossalmente ma non tanto, il film funziona solo quando c'è in scena la Guzzanti: i personaggi secondari sono macchiettistici e tirano fuori il peggio da attori, come Francesco Paolantoni e Neri Marcorè, che una volta di più confermano di non passare lo schermo. Inoltre, si vorrebbe qualche risata in più: anche se la satira del mondo televisivo e pubblicitario, qua e là, graffia.

Bimba - È clonata una stella (2002)
Titolo originale: -
Regia: Sabina Guzzanti
Genere: Commedia - Produzione: Italia - Durata: 98'
Cast: Sabina Guzzanti, Francesco Paolantoni, Neri Marcoré, Adriana Asti, Antonio Catania

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy