Lontano dal Paradiso di Todd Haynes - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 52/2002

Lontano dal paradiso


Regia di Todd Haynes

Nel 1958, Hartford, nel Connecticut, sembra il paradiso. Famiglie benestanti vivono nelle residenze dai giardini curati, tra un trionfo di alberi dalle foglie multicolori; le signore si incontrano all'ora di pranzo, mentre i mariti indaffarati sono al lavoro e i deliziosi pargoli a scuola. Bianchi e neri paiono convivere serenamente, anche se i neri sono governanti e giardinieri o, al massimo, aprono un negozio di fiori. La protagonista, Cathy, porta dei bei vestiti inamidati e la sciarpa appoggiata sui capelli; suo marito è il capo della succursale locale di una società di televisori; la sera fa sempre tardi in ufficio. Finché una sera Cathy, solerte e preoccupata, decide di portargli una cena calda, e lo trova, nell'ufficio buio e ormai deserto, abbracciato a un altro uomo. Capisce così di trovarsi, in realtà, ben lontana dal paradiso: "Far from Heaven", come dice il titolo originale del film di Todd Haynes, che riecheggia "All That Heaven Allows", titolo originale di "Secondo amore" di Douglas Sirk. Bell'omaggio, pensato con affettuosa dedizione, elaborato a tavolino, costruito con minuziosa passione da cinéphile, di un giovane autore trattenuto, rarefatto e bizzarro (solo in "Velvet Goldmine", Haynes si "mollava" un po') a un grande maestro che ha spremuto al pubblico, non solo femminile, lacrime e passioni, ma che in realtà è stato uno dei più acuminati critici sociali e uno dei più rigorosi talenti visivi degli anni '50. "Lontano dal paradiso" parte come "Secondo amore" (e ne sviluppa la storia d'amore interclassista e "thoreauiana"), cresce come "Lo specchio della vita" (nella deviazione razziale) e tiene come sottotesto "Come le foglie al vento" (nel risvolto omosessuale e nell'interpretazione alla Robert Stack di Dennis Quaid). La sua fotografia è come quella gloriosa di Russell Metty; Julianne Moore è una straordinaria rivisitazione di Jane Wyman. Certo, non è Sirk, né Stahl, né Minnelli, ma serve a resuscitarne le suggestioni e i sotterranei incubi non sopiti.

Lontano dal paradiso (2002)
Titolo originale: Far from Heaven
Regia: Todd Haynes
Genere: Mélo - Produzione: Usa/Francia - Durata: 107'
Cast: Julianne Moore, Dennis Quaid, Dennis Haysbert, James Rebhorn, Patricia Clarkson

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Lontano dal Paradiso» Cineteca (n° 42/2015)
Lontano dal Paradiso» Cineteca (n° 22/2012)
Lontano dal paradiso» Cineteca (n° 07/2017)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy