Fughe da fermo di Edoardo Nesi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 23/2001

Fughe da fermo


Regia di Edoardo Nesi

Fede è un ricco giovane di Prato, innamorato disperatamente, fin dall'adolescenza, di una ragazza. Ma intanto, in compagnia di un gruppo di goliardici coetanei, cerca di sconfiggere la noia in vari modi: contattando anarchici per far saltare un traliccio, organizzando l'arrivo di una prostituta dall'Est, o andando per travestiti. Edoardo Nesi esordisce nella regia adattando il suo romanzo omonimo. Come molti giovani cresciuti guardando un po' di cinema, sa muovere la camera ma non è altrettanto bravo a tenere il ritmo, e trascura gli attori. Siamo un po' dalle parti dell'ultimo Muccino, con ubbie generazionali, velleità di riscatto e machismi vari. Certo, i personaggi sono volutamente sgradevoli, ma una volta trasposti sullo schermo secondo i moduli della tarda commedia all'italiana lo sguardo diventa complice, ammantandosi di sentimentalismo. E nonostante la propensione al vagabondaggio di provincia, più che al Midwest si pensa a un "Amici miei" trent'anni dopo, senza la truce inventiva dell'originale. Gli attori di contorno annaspano, ma Marco Cocci (anche autore di alcune canzoni della colonna sonora) ha una sua energia e regge un paio di monologhi tosti in piano-sequenza.

Fughe da fermo (2001)
Titolo originale: -
Regia: Edoardo Nesi
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Marco Cocci, Luciano Federico, Irene Ferri, Marjo Berasategui

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy