Delitti d'autore di Amos Poe - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 27/2001

Delitti d'autore


Regia di Amos Poe

Che la professione dell'attore abbia qualche punto di contatto con quella del criminale, lo hanno ironicamente ripetuto in molti. Il nuovo film di Amos Poe, indipendente americano ("Alphabet City") un po' perso di vista, prende alla lettera la metafora e immagina una scuola di recitazione con annesso teatro off-Broadway che è anche un vivaio di killer ed estorsori. Tutti al soldo di Al, corpulento impresario-boss. Eva, dotata sia come attrice che come gambizzatrice, vuole mollare, ma dovrà prima regolare alcuni conti. I vezzi cinefili non mancano (titoli di testa dopo 20', l'ultima mezz'ora in cui tutti ammazzano tutti trascinandosi in un gioco al massacro tra Mamet e Tarantino), ma l'insieme è più balordo che bizzarro. Resta il divertimento di ascoltare, decontestualizzati, alcuni celebri monologhi, da "L'appuntamento" allo "Spaccone", da "Il terzo uomo" a "American Buffalo".

Delitti d'autore (1998)
Titolo originale: Frogs for Snake
Regia: Amos Poe
Genere: Commedia - Produzione: USA - Durata: 91'
Cast: Barbara Hershey, Robbie Coltrane, John Leguizamo, Lisa Marie

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy