The Replicant di Ringo Lam - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 29/2001

The Replicant


Regia di Ringo Lam

Cinque anni dopo "Maximum Risk", Ringo Lam (uno dei maestri dell'action movie hongkonghese) si ributta tra le grinfie di Jean-Claude Van Damme, che gli rifila un "vehicle" dei più improbabili, una sorta di ibrido tra "Frankenstein" e "Face/Off" pronto per la seconda serata di Italia 1. Il bolso lottatore belga qui si lancia in un doppio ruolo, impersonando uno spietato serial killer e il suo clone decerebrato, messo in circolazione dalla polizia per prevederne le mosse. Siccome Van Damme fa sempre la stessa faccia, i due personaggi si distinguono perché uno ha gli occhiali e i capelli lunghi. Ma il film è più moscio del previsto, senza neanche l'inizio e la fine mozzafiato che sarebbe lecito attendersi. Anche i barocchismi in flashback e al ralenti sembrano la parodia di uno stile.

The Replicant (2001)
Titolo originale: Replicant
Regia: Ringo Lam
Genere: Azione - Produzione: Usa - Durata: 94'
Cast: Jean-Claude Van Damme, Michael Rooker, Ian Robison, Catherine Dent

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy