Moulin Rouge! di Baz Luhrmann - la recensione di FilmTv

414_TIM.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 41/2001

Moulin Rouge!


Regia di Baz Luhrmann

Come fare oggi un musical: strafare, direbbe probabilmente Baz Luhrmann, l'eccentrico regista australiano al quale, piaccia o no, alla terza prova registica va concesso il titolo di autore. Con "Ballroom" aveva fatto delle prove generali, in economia e attenendosi a un immaginario più sottomano e riconoscibile (le sale da ballo stile disco); con "Romeo + Giulietta" aveva preso di petto la più elementare e passionale delle storie d'amore, cavalcando con sprezzo del pericolo e del kitsch (ma anche con astuto tempismo) la moda delle trasposizioni shakespeariane; e con "Moulin Rouge" rischia tutto e realizza addirittura un musical (genere tramontato dagli ultimi fuochi degli anni '60), sovrapponendo diversi classici del rock alle fantasmagorie visive del tempio del vizio (o delle donne o del can can) di fine '800. Con ritmo instancabile e frenetico, negli interni ridondanti e rutilanti del Moulin Rouge ricostruito negli studi australiani, il moderno (il '900) si incolla al passato (all'800), come fosse letteralmente nato per quello. Nella storia dell'amore impossibile ma voluto fino all'ultimo respiro tra l'ambiziosa e bellissima star del locale Satine e il poeta squattrinato Christian, ogni dettaglio visivo, ogni verso cantato, perde la propria connotazione anagrafica e diventa una parte armonica del tutto: dalle canzoni di Elton John, Bowie, Madonna, Kurt Cobain, Lennon e McCartney al "Can can" di Offenbach che ogni tanto riecheggia e, in un numero, esplode trionfante, dall'acconciatura da dark lady anni '40 della Kidman (esplicitamente ispirata a Gilda e all'Angelo Azzurro) ai suoi corsetti belle époque e al bric-à-brac liberty che invade e anima le inquadrature. La commistione (tra lingue, umori e suggestioni immaginarie) era già la carta vincente di "Romeo + Giulietta"; qui Luhrmann la porta alle estreme conseguenze, cancella i confini, si butta a capofitto nei "luoghi" ottici e musicali della cultura popolare di un secolo e mezzo. Giustamente, al servizio di una risaputa storia d'amore.

Moulin Rouge! (2001)
Titolo originale: Moulin Rouge!
Regia: Baz Luhrmann
Genere: Musicale - Produzione: Australia/USA - Durata: 130'
Cast: Nicole Kidman, Ewan McGregor, Jim Broadbent, John Leguizamo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Moulin Rouge!» Cineteca (n° 38/2013)
Moulin Rouge!» Cineteca (n° 08/2011)
C’est la vie!» Locandine (n° 02/2009)

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy