Mr. Crocodile Dundee 3 di Simon Wincer - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 35/2001

Mr. Crocodile Dundee 3


Regia di Simon Wincer

Quindici anni fa, la commedia sentimentale-ecologica di "Mr. Crocodile Dundee" riscosse un enorme successo in tutto il mondo. Tempo dopo, John Cornell ne fece uno scialbo seguito con la stessa formula, ed anche questo è un classico sequel-remake, nel senso che la storia è identica al primo episodio, con la differenza che invece di andare a New York, il rude cacciatore di coccodrilli innamorato di una ereditiera americana si dirige a Los Angeles. Già all'inizio del film infatti Crocodile (che è sposato e con bimbo, come certi tardi Tarzan con Weissmuller) lascia le sue lande selvagge per seguire la moglie, che deve gestire la redazione del quotidiano paterno. Ben presto si mette a investigare sulla morte di un giornalista, e ben presto le indagini conducono agli studios di Hollywood. Il meccanismo è sempre uguale: l'ingenuo Crocodile spiazzato dal magico mondo del cinema fa ridere (?) con le sue gaffe; ma poi, siccome ha visto un sacco di telefilm, scopre i cattivi e li consegna alla giustizia. Paul Hogan è attempato e lo sa, Linda Kozlowski sembra Alida Chelli e veste sempre di nero per smagrirsi. Spento, noioso, men che televisivo, e con una partecipazione di Mike Tyson.

Mr. Crocodile Dundee 3 (2000)
Titolo originale: Crocodile Dundee in Los Angeles
Regia: Simon Wincer
Genere: Commedia - Produzione: Usa/Australia - Durata: 92'
Cast: Paul Hogan, Linda Kozlowski, Jere Burns, Serge Cockburn

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy