Les sauteurs di Abou Bakar Sidibé, Moritz Siebert, Estephan Wagner - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 11/2017

Les sauteurs


Regia di Abou Bakar Sidibé, Moritz Siebert, Estephan Wagner

Enclave spagnola di Melilla, in Marocco, confine terrestre fra Africa ed Europa. Sul monte Gurugu, migliaia di rifugiati subsahariani attendono di superare la barriera che divide il territorio marocchino da quello spagnolo. Uno di loro, Abou, viene dal Mali, da 15 mesi vive accampato e dopo aver incontrato i due registi accetta di filmare la vita sua e dei suoi compagni. Abou discute, cammina, corre, salta (oltre la barriera): è partecipe, parziale, senza filtro. Siebert e Wagner alternano al suo racconto l’oggettività delle telecamere di servizio, che mostrano in bianco e nero centinaia di puntini muoversi nel nulla o appesi a un muro. La distanza coglie così ciò che la vicinanza non può abbracciare: la totale estraneità di questi uomini al mondo che popolano. Sono come alieni, sono nostri fratelli.

I 400 colpi

RM
7
Les sauteurs (2016)
Titolo originale: Les sauteurs
Regia: Abou Bakar Sidibé, Moritz Siebert, Estephan Wagner
Genere: Documentario - Produzione: Danimarca - Durata: 80'
Distribuzione: I Wonder Pictures
Montaggio: Estephan Wagner
Fotografia: Abou Bakar Sidibé

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy