Il tuffo di Massimo Martella - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 19/1994

Il tuffo


Regia di Massimo Martella

Matteo è un trentenne in crisi, uno dei tanti che popolano il più recente cinema italiano. Nella torrida estate si guadagna da vivere dando ripetizioni a due leceali, Giulio e Elsa. A contatto con loro scopre che il mondo è molto diverso da come lo sta vivendo lui; e capisce che la solitudine non è una situazione naturale, ma la privazione di qualcosa di sé. Nella notte di Ferragosto, quando tutti cercano il divertimento e l'amore, Matteo partecipa a una festa al termine della quale nulla per lui potrà più tornare come era stato prima. Premiato a Venezia e al festival di Annecy, Il tuffo è uno dei tanti film di stampo generazionale che vengono prodotti in questo periodo, sospeso tra nostalgia e inquietudini. Rispetto ad altri è girato con delicatezza e professionismo insoliti, ma nulla di più.

Il tuffo (1993)
Titolo originale: -
Regia: Massimo Martella
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Vincenzo Salemme, Carlotta Natoli, Gianni Cajafa

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy