La troviamo a Beverly Hills di John Whitesell - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 30/1994

La troviamo a Beverly Hills


Regia di John Whitesell

In America si diventa grandi già a 18 anni, lo sappiamo almeno dai tempi del grande successo di George Lucas con American Graffiti. Vent'anni dopo, la formula è stancamente ripresa da John Whiteselle che immagina tre diciottenni amici per la pelle in un centro del Nevada all'inizio degli anni ’60. I tre sanno che la loro vita cambierà e che difficilmente si ritroveranno: uno si sposa subito, un altro parte per il servizio militare, il terzo è riuscito a entrare all'università. Prima di lasciarsi vogliono però realizzare il loro sogno segreto che li ha accompagnati durante l'adolescenza: vedere almeno una volta la mitica Marilyn Monroe. Così partono alla volta di Hollywood, intenzionati ad ottenere un appuntamento con la diva. E naturalmente le cose non vanno affatto come loro si aspettavano. La troviamo a Beverly Hills è un tipico prodotto destinato ad essere visto sul piccolo schermo ma ha trovato l'uscita in sala grazie a un attore diventato nel frattempo famoso per la serie Beverly Hills. Da questo l'ammiccante titolo italiano: quello originale, Calendar Girl, allude alla foto che il terzetto gelosamente custodisce e che riproduce Marilyn quando posava per i calendari osé.

La troviamo a Beverly Hills (1993)
Titolo originale: Calendar Girl
Regia: John Whitesell
Genere: Commedia - Produzione: USA - Durata: 90'
Cast: Jason Priestley, Gabriel Olds, Jerry O'Connell, Joe Pantoliano, Stephen Tobolowsky

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy