La stanza accanto di Fabrizio Laurenti - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/1994

La stanza accanto


Regia di Fabrizio Laurenti

Martin, brillante avvocato di origine polacca, sta facendo carriera molto rapidamente. Quasi per gioco accetta di ritornare nello Iowa, sua terra natale, per dirimere un contenzioso legale. Appena giunto lì, Martin dimentica le ragioni professionali e si tuffa interamente nel passato. Ma non si tratta di dolci ricordi legati alla giovinezza: la sua fidanzata e due suoi amici erano stati assassinati e il caso non era mai stato chiarito. In quel piccolo mondo però nulla passa inosservato: strane minacce, schizofrenia e paura sono di casa. La soluzione giungerà naturalmente alla fine, ma non è per nulla scontata. Un piccolo thriller girato con cura artigiana e capace di trasmettere al pubblico la forte tensione che produce. Il continuo scavare nel passato ha il senso dell'angoscia, ma è sempre meglio che cullarsi in un presente che rimuove i veri problemi. Mary Sellers era stata lanciata da Joe D'Amato con il soft Eleven Days, Eleven Nights: imitazione di Nove settimane e mezzo, sicuramente superiore all'originale.

La stanza accanto (1994)
Titolo originale: The Room Next Door
Regia: Fabrizio Laurenti
Genere: Thriller - Produzione: Italia/USA - Durata: 95'
Cast: Mark Benninghofen, Thomas Patrick, Mary Sellers, Massimo Sarchielli

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy