On the Beach at Night Alone di Sang-soo Hong - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2017

On the Beach at Night Alone


Regia di Sang-soo Hong

Ci sono voluti diversi giorni perché la Berlinale cominciasse a proporre cose interessanti. Parlo della selezione ufficiale, perché per le sezioni Forum (soprattutto) e Panorama il discorso è differente. E mentre fuori concorso The Lost City of Z di James Gray ci ricorda le magnifiche, fallimentari, epiche ossessioni di Coppola e Cimino, il Concorso comincia a presentare film maiuscoli come quelli di Kaurismaki, di Teresa Villaverde (su cui torneremo a brevissimo) e, questa mattina, di Hong Sang-soo. Il suo On the Beach at Night Alone è lo stesso film di sempre, sempre diverso: un ritratto di donna e amore finito, registrato in 3 blocchi (di cui uno sognato, nascosto) e chiuso nelle solite geometrie esistenziali. Incedere netto e semplicissimo, versi liberi d'esistenza possibile, fatta di dialoghi quotidiani e sbotti etilici, di pauline à la plage e onde di risentimento. Strutturalista e gentile, placido preciso. Il titolo viene da una poesia di Walt Whitman. Questa:

Di sera sulla spiaggia, solo
Mentre la vecchia madre, i flutti ondeggiando,
intona roca il suo canto,
E osservo le sfavillanti stelle, formo un pensiero sulla chiave degli universi e del futuro.
Una vasta similitudine incastra tutto,
tutte le sfere, cresciute e non cresciute, piccole, grosse,
soli, lune, pianeti,
Tutte le distanze dello spazio, per quanto vaste,
Tutte le distanze del tempo, tutte le forme inanimate,
Tutte le anime, tutti i corpi viventi per quanto diversi essi siano,
o in mondi diversi essi vivano,
Tutti i processi dei gas, dell'acqua, dei vegetali, dei minerali, i pesci, le bestie,
Tutte le nazioni, colori, barbarie, civiltà, lingue,
Tutte le somiglianze che siano esistite o possano esistere su questo mondo o in un mondo qualsiasi,
Tutte le vite e le morti, in passato, presente, futuro,
Questa ampia similitudine tutte le abbraccia, e sempre le ha abbracciate,
E per sempre le abbraccerà, mantenendole compatte, circonfondendole tutte.

I 400 colpi

GS
8
On the Beach at Night Alone (2017)
Titolo originale: Bamui haebyun-eoseo honja
Regia: Sang-soo Hong
Genere: Drammatico - Produzione: Corea del Sud/Germania - Durata: 101'
Cast: Min-hee Kim, Young-hwa Seo, Jae-yeong Jeong, Seong-kun Mun, Hae-hyo Kwon, Seon-mi Song, Jae-hong Ahn, Sun-yeong Ahn, Karl Feder, Kong Hong-Yeol

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy