Réparer les vivants di Katell Quillévéré - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2016

Riparare i viventi


Regia di Katell Quillévéré

[Orizzonti]

Prima di riparare i viventi, illustrando con precisione fin troppo maniacale il mondo del trapianto di organi, e prima ancora di trasformarsi in un accademico mélo sulla rimozione del lutto, il quarto film di Katell Quillévéré si ferma a raccontare la storia di Simon, un ragazzo che ama la bici, il surf e la sua giovane fidanzata. Sono trenta minuti di ottimo cinema, attaccato ai volti e ai luoghi: poche parole, qualche estetismo di troppo e un lirismo coinvolgente. Al ritorno dalla spiaggia, Simon si addormenta, come il suo amico alla guida. L’impatto è troppo violento. Perso lui il film si aggrappa scolasticamente alle pagine del romanzo di Malys de Kerangal da cui è tratto, ma si svuota, diventa algido e privo di energie, a tratti ricattatorio. Incompiuto.

I 400 colpi

AA
6
Riparare i viventi (2016)
Titolo originale: Réparer les vivants
Regia: Katell Quillévéré
Genere: Drammatico - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 103'
Cast: Emmanuelle Seigner, Tahar Rahim, Anne Dorval, Bouli Lanners, Kool Shen, Monia Chokri, Alice Taglioni, Karim Leklou, Finnegan Oldfield, Théo Cholbi
Distribuzione: Academy Two
Sceneggiatura: Katell Quillévéré, Gilles Taurand

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Riparare i viventi» Cinerama (n° 04/2017)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy