Amare Amaro di Julien Paolini - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 08/2021

Amare Amaro


Regia di Julien Paolini

«Era una testa di cazzo ma ha il diritto di riposare in pace»: ecco, in sostanza, il tenore dei dialoghi di Amare amaro, ambiziosa rilettura siculo-contemporanea (sic, ma pure sigh) dell’Antigone di Sofocle. In luogo dell’eroina, un panettiere francese che lotta per seppellire il fratello - passato a miglior vita nel tentativo non di espugnare Tebe, ma d’irrompere con l’auto in un bar - venendo avversato da Enza-Creonte, sindaca cattivissima con fedele tirapiedi (Sperandeo). Cori di comari & fruttivendoli, scrittura sotto la soglia della (brutta) fiction e interpretazioni ancora peggio (Shahidi risulterebbe più comprensibile se recitasse in greco antico, ma anche così, forse, resterebbe inespressivo) ci fanno sperare in una cosa sola: un puntuale remake di Franco Maresco.

Amare Amaro (2020)
Titolo originale: -
Regia: Julien Paolini
Genere: Drammatico - Produzione: Francia/Italia - Durata: 89'
Cast: Syrus Shahidi, Celeste Casciaro, Tony Sperandeo, Virginia Perroni, Fosco Perinti, Gabriele Arena, Paolo Brancati, Francesco Caltabiano, Vito Crimi, Dino Favuzza, Nunzia Lo Presti, Daniela Lo Nardo, Desire Lo Nardo
Sceneggiatura: Samy Baarou

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy