Ana, mon amour di Calin Peter Netzer - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 41/2018

Ana, mon amour


Regia di Calin Peter Netzer

Ana & Toma. Anatomia di un sentimento. Si sono amati? Certo. Ma di cos’era fatto quest’amore? Cosa li ha uniti? E cos’è stato a consumarli? All’opus n. 4 Netzer fa quello che - da quando Bergman se n’è andato - s’è permesso di fare solo Ozon in CinquePerDue: provare a cogliere la dinamica di un legame che si chiama “amore”, sapendo che è chiamato così solo perché la parola esiste, e non può che essere ogni volta una stupida semplificazione. Cosa è stato a rendere Ana & Toma complementari, in quel preciso momento? Un tempo e un luogo in comune, il piacere del corpo, gli interessi da condividere. Ma basta, per capire? No. La fragilità di lei, la sua malattia, i suoi misteri indicibili, il sospetto di molestie. E quindi la cura che lui le dedica, quell’abbandono ai bisogni dell’altro con cui ci si annulla e, insieme, si perpetua il controllo. L’altruismo come forma di egoismo e masochismo. Ma basta, per capire? No. Cosa ha portato Ana & Toma ad aver bisogno di quel sentimento, della persona che si trovano di fronte, a essere così come sono? Il legame coi genitori, un sistema di azione/reazione all’educazione, lo scontro con la figura paterna… E non basta mai, per capire. Toma, sul lettino dell’analista, attiva un film che parla la lingua di un realismo brutale anche se mette in scena ricordi, ripensamenti, risentimenti, cerca un senso nelle associazioni e pone una domanda che è lo scacco finale: «Potrebbe esserci un’altra interpretazione?». Netzer sa cogliere con misura oscena i movimenti psicologici dei protagonisti. Ma sa che non può arrivare all’origine. A capire. Sa che la parola amore esiste, che è stupida e radicale, e che vince sempre.

I 400 colpi

FDM
7
SE
8
MG
7
RM
8
MM
8
LP
8
GS
8
media
7.7
Ana, mon amour (2017)
Titolo originale: Ana, mon amour
Regia: Calin Peter Netzer
Genere: Drammatico - Produzione: Romania/Germania/Francia - Durata: 125'
Cast: Diana Cavallioti, Mircea Postelnicu, Carmen Tanase, Vasile Muraru, Adrian Titieni, Tania Popa, Claudiu Istodor
Distribuzione: Fondazione Prada
Sceneggiatura: Cãlin Peter Netzer, Cezar Paul-Badescu, Iulia Lumânare

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Ana, mon amour» Cinerama (n° B0/2017)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy