Aspettando la Bardot - Waiting for Bardot di Marco Cervelli - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 39/2019

Aspettando la Bardot - Waiting for Bardot


Regia di Marco Cervelli

Il teatro che influenza la vita, la vita che modifica il teatro, lo spazio dell’attesa che si riempie di parole e situazioni. In quel particolare sottogenere che è il cinema regionalista, Aspettando la Bardot (sì, il titolo fa il verso a Godot), girato nella bellissima Tuscania, in provincia di Viterbo, mette in campo un’ambizione non da poco e un gruppo di interpreti non banale (tra cui Peppino Mazzotta e Nicola Nocella). Nei giorni che precedono la messinscena di un testo teatrale, gli attori intrecciano la parte con le esperienze personali e vivono nello spazio chiuso di una cittadina come su un palcoscenico: frustrazioni, nuovi amori, abbandoni, scioglimenti… Nessuno recita per vivere, tutti vivono recitando. Non fosse girato come uno spot (e non avesse al suo interno spudorati product placement), sarebbe quasi tollerabile.

I 400 colpi

RM
5
Aspettando la Bardot - Waiting for Bardot (2018)
Titolo originale: Waiting for Bardot
Regia: Marco Cervelli
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 83'
Cast: Peppino Mazzotta, Jennifer Mischiati, Désirée Giorgetti, Nicola Nocella, Simona Borioni, Alessandro Paci, Antonio Palumbo, Martina Tonarelli, Giulia Bartolini, Angelo Sateriale
Distribuzione: Steno Distribuzione
Sceneggiatura: Marco Cervelli

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy