Benedetta di Paul Verhoeven - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv C0/2021

Benedetta


Regia di Paul Verhoeven

Sognato per anni, Paul Verhoeven si presenta con questo Benedetta, film tanto entusiasmante quanto potente e moderno. Tutto costruito sul principio della sospensione dell’incredulità - i miracoli e le visioni vengono da Dio o sono il frutto di una messinscena (del cinema)? - cui è opposta la santità della carne e delle sue pulsioni. Verhoeven (Verhufen) gioca a tutto campo, l’ironia non è rivolta mai al Mistero ma all’inadeguatezza degli Uomini che devono conviverci. Teologo (il regista è membro di una società che studia le Scritture) e umano, sorride e si appassiona alle vicende della carne e delle sue erranze. Chi vede una “provocazione”, probabilmente ignora che il cinema per avere delle immagini giuste deve reggeresi su delle idee. Dio non c’è ma si vede. Sempre. 

I 400 colpi

GAN
9
Benedetta (2021)
Titolo originale: Benedetta
Regia: Paul Verhoeven
Genere: Biografico - Produzione: Francia/Olanda - Durata: 127'
Cast: Charlotte Rampling, Virginie Efira, Lambert Wilson, Hervé Pierre, Olivier Rabourdin, Daphne Patakia, Clotilde Courau, Quentin D'Hainaut, Guilaine Londez, Alexia Chardard, Louise Chevillotte, Elena Plonka, Satya Dusaugey, Antoine Lelandais, Jonathan Couzi
Sceneggiatura: David Birke, Paul Verhoeven

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy