Borat: seguito di film cinema di Jason Woliner - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 44/2020

Borat: seguito di film cinema


Regia di Jason Woliner

Sin troppo facile liquidare Sacha Baron Cohen con la formuletta “è solo candid camera”. Così come è sin troppo facile liquidare il nuovo exploit di Borat Sagdiyev, come pure ha fatto una parte della stampa anglosassone (“Guardian”, “New York Times”), come una mera ripetizione di cliché “razzisti e sessisti” esibiti attraverso la giravolta della retorica dell’antiretorica. Che Borat abbia portato alla luce l’humus antropologico trumpiano analizzando la catastrofe politica di Bush figlio è un risultato di lucidità e visionarietà unica. Ritirare fuori il giornalista kazako, in un momento in cui QAnon, terrapiattismo, razzismo, antisemitismo, NoVax, anti 5G sono rivendicati in nome della libertà d’espressione, è gesto di puro situazionismo agit-prop: un angelus novus della distopia assurta a norma. Basterebbe il momento in cui Borat chiede alla pasticciera di decorare la torta con lo slogan «gli ebrei non ci sostituiranno» per rendersi conto della lucidità dell’operazione. E che il governo kazako si offenda è risibile considerata l’omofobia diventata quasi religione di stato, come ci confidava Madina Mustafina, regista di Come on, Scumbags. Così, nel tentativo di ingraziarsi Mike Pence per farsi perdonare dal suo premier, Borat rivela un catastrofico stato dell’unione. Dotato di una lucida follia masochista, Baron Cohen è disposto a indossare un giubbotto antiproiettile pur di burlare miliziani trumpiani QAnonisti armati sino ai denti. Borat, una volta di più, è lo specchio dell’orrore. Baron Cohen, come tutti i più grandi “comici”, è un artista morale. Facile dire “già visto”. Lui guarda avanti.

I 400 colpi

AA
4
MSC
7
FDM
6
IF
6
MG
4
RM
5
MM
7
EM
7
FM
6
RMO
8
GAN
7
ES
3
GS
6
RS
7
FT
4
media
5.8
Borat: seguito di film cinema (2020)
Titolo originale: Borat Subsequent Moviefilm: Delivery of Prodigious Bribe to American Regime for Make Benefit Once Glorious Nation of Kazakhstan
Regia: Jason Woliner
Genere: Comico - Produzione: Usa/Gb - Durata: 95'
Cast: Sacha Baron Cohen, Maria Bakalova, Tom Hanks, Dani Popescu, Manuel Vieru, Miroslav Tolj, Alin Popa, Ion Gheorghe, Nicolae Gheorghe, Marcela Codrea
Sceneggiatura: AA. VV.

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy