Captain Volkonogov Escaped di Aleksey Chupov, Natasha Merkulova - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2021

Captain Volkonogov Escaped


Regia di Aleksey Chupov, Natasha Merkulova

27 anni dopo Il sole ingannatore di Michalkov, che all’indomani del crollo dell’Urss sbiancava la coscienza di un intero paese rispetto all’ignominia delle purghe staliniane, un film della nuova Russia putiniana torna sull’argomento mettendo in scena un passato identico al mondo sovietico, datato 1938, ma per qualche ragione mai chiamato per nome e mostrato (di baffone non c’è traccia, anche se è il convitato di pietra della mattanza che va in scena), con in più l’idea sconvolgente della polizia segreta in abiti futuribili, rosso fuoco e nero corvino. Il massimo che i due registi s’inventano per rielaborare la ferita è una via crucis in cui un agente pentito e in fuga cerca il perdono per i suoi crimini. Vuole andare in paradiso perché ha paura dell’inferno: tutto qui – una tragedia storica ridotta a un timore da confessionale.

I 400 colpi

RM
4
Captain Volkonogov Escaped (2021)
Titolo originale: Kapitan Volkonogov bezhal
Regia: Aleksey Chupov, Natasha Merkulova
Genere: Thriller - Produzione: Russia/Francia/Estonia - Durata: 120'
Cast: Yuriy Borisov, Timofey Tribuntsev, Aleksandr Yatsenko, Nikita Kukushkin, Vladimir Epifantsev, Anastasiya Ukolova, Natalya Kudryashova, Dmitriy Podnozov, Viktoriya Tolstoganova, Yuriy Kuznetsov, Igor Savochkin, Maksim Stoyanov, Polina Vitorgan, Vitaliya K
Sceneggiatura: Aleksey Chupov, Natasha Merkulova, Mart Taniel

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy