Cetto c'è senzadubbiamente di Giulio Manfredonia - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 48/2019

Cetto c'è senzadubbiamente


Regia di Giulio Manfredonia

«Ho visto un re!». Mentre il popolo commenta impaurito un video in cui Emanuele Filiberto annuncia un imminente ritorno in Italia dei regnanti, scambiando un geniale spot Netflix di The Crown per un manifesto militante pro-monarchia, al cinema arriva re Cetto La Qualunque, col capitolo III della saga a lui dedicata. L’uomo di mala & politica calabrese torna in terra natia dalla Germania, chiamato a ereditare nientepopodimenoche il Regno delle due Sicilie, pardon Calabrie: che sia un discendente dei Borbone lo certificano il racconto della donna sul letto di morte, i ritratti degli avi, l’impegno dei nobili che lo vogliono nuovo regnante, un test scientifico. Nuove e vecchie fake news? S’apre il referendum tra monarchia e repubblica (che risultati darebbe, oggi?). Seguono gag su disparità di classe e rivalsa sociale, giochini su machismo, abituali tormentoni (senzadubbiamente stucchevoli). Non serve un’analisi fine per dire che il film è mal scritto, mal strutturato. Che vada a segno un gag ogni dieci. E che il paese reale sia sempre ben oltre il grottesco messo in scena. Di certo, in questo pasticciaccio brutto, Manfredonia e Albanese trovano volenti o nolenti spunti degni d’interesse: il sovranismo è in fondo il desiderio di un popolo in cerca di un nuovo sovrano, l’autoritarismo è sempre alle porte, la politica è così in basso da lasciarsi attentare da questioni di corna, e probabilmente se Cetto rappa, alla fine, è perché in quell’immaginario c’è tutto l’individualismo, la misoginia, l’edonismo e il menefreghismo del tempo presente, in forma di musica di consumo (è un dato, non un giudizio: abbraccioni a Gué Pequeno!).

I 400 colpi

PA
4
FM
0
RMO
4
GS
4
RS
6
media
4.5
Cetto c'è senzadubbiamente (2019)
Titolo originale: -
Regia: Giulio Manfredonia
Genere: Commedia - Produzione: Italia - Durata: 95'
Cast: Antonio Albanese, Nicola Rignanese, Katsiaryna Shulha, Gianfelice Imparato, Davide Giordano, Lorenza Indovina, Paola Lavini, Maria Rosaria Russo, Manfredi Saavedra, Cesare Capitani
Distribuzione: Vision Distribution
Sceneggiatura: Antonio Albanese, Piero Guerrera

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy